ULTIMA ORA

Ragazzo morto sul Piave, la fine orribile di Alessio incastrato fra due massi

Mercoledì 12 Agosto 2020
Ragazzo morto sul Piave, la fine orribile di Alessio incastrato fra due massi

Alessio Bortoluzzi, il ragazzo rimasto schiacciato tra due massi mentre era con gli amici a fare il bagno nel fiume Piave, avrebbe compiuto tra qualche giorno 16 anni. Una tragica fatalità, però, glielo ha impedito. Intorno alle 16 il ragazzo, assieme ad altri due amici, aveva deciso di passare una giornata nella zona del Campo, poco lontano dalla cartiera Reno de Medici, sulle rive del fiume che bagna il comune di Santa Giustina, in provincia di Belluno. Si tratta di un luogo frequentatissimo dai giovani della zona, che da generazioni si ritrovano lì per passare un po' di tempo lontano dalla calura estiva.


Forte dei Marmi, ancora disperso il 18enne che si è tuffato dal pontile: «Ha chiesto aiuto e poi è scomparso»
 

 

Alessio, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe iniziato a camminare tra i massi dell'argine, causando lo spostamento di alcuni di questi. Il 15enne sarebbe poi inciampato e si sarebbe incastrato all'altezza della vita. A risultare fatale non sarebbe stata l'acqua del Piave, ma a causare il decesso sarebbe stato il trauma causato dai massi. Sul posto sono arrivate le forze dell'ordine e i vigili del fuoco che lo hanno estratto dal letto del fiume utilizzando un cuscino pneumatico. L'equipe medica e il tecnico di elisoccorso sbarcati nelle vicinanze dell'elicottero del Suem di Pieve di Cadore si sono subito portati dal giovane. Il personale medico, provvedendo al supporto vitale, ha quindi caricato a bordo il ragazzo assieme alla mamma, accorsa nel frattempo. L'elicottero ha proseguito in direzione dell'ospedale San Martino di Belluno dove Alessio è spirato poco dopo. Sul posto oltre ai vigili del fuoco e ai sanitari del 118 si sono recati anche i carabinieri per raccogliere le testimonianze e ricostruire l'accaduto, anche se al momento sarebbero da escludere eventuali responsabilità.

Esonda il Reno, 17enne muore affogato nel fiume: aperta un'inchiesta

L'intera comunità di Santa Giustina è attonita. Il 20 agosto sarebbe stato il compleanno del giovane Alessio, che abita nel paese insieme alla famiglia. Il padre, Adriano fa il piastrellista mentre la madre Michela gestisce un negozio di prodotti erboristici in piazzetta degli Angeli, in centro.  Il luogo dove si è consumato il tragico incidente è tristemente noto agli abitanti della zona perché circa quaranta anni fa si verificò un evento simile. Anche in quell'occasione un ragazzo perse la vita dopo essere rimasto incastrato con un piede tra gli scoglie nel letto de fiume morendo affogato.
 

 

Ultimo aggiornamento: 10:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA