Bolzano, Alice muore a 31 anni: infarto improvviso mentre era in ospedale per accertamenti

Venerdì 27 Settembre 2019
Bolzano, Alice muore a 31 anni: era in ospedale per accertamenti dopo un infarto

Alice Manzi, una ragazza 31enne di Ferrara, è  morta per un malore improvviso all'ospedale di Bolzano, dove stava effettuando dei comuni accertamenti clinici. Una complicazione inaspettata le ha provocato un arresto cardiacircolatorio che è stato fatale. Dopo la tragedia è stata disposta l’autopsia per cercare di chiarire meglio le cause del decesso. Ancora da decidere il giorno della celebrazione dei funerali e della successiva tumulazione che verrà comunque effettuata a Ferrara, la citta dove la ragazza ha trascorso tutta la sua vita prima del trasferimento a Bolzano. Qui Alice aveva lavorato come tababaccaia e raggiunto il suo fidanzato, dopo una relazione di 7 anni.  

Ha un tumore al rene, ma gli asportano quello sano: paziente rischia la vita
Muore dopo un intervento di emorroidi: la Procura apre un'inchiesta

La 31enne si era laureata in Scienze della comunicazioni all’Università di Ferrara e aveva svolto anche qualche lavoro come commessa in dei negozi a Ferrara. «In queste ore che sono succedute alla tragica notizia della morte di Alice – dichiarano gli amici ferraresi– stiamo cercando di stare insieme per farci forza e non cadere nella disperazioni. La morte improvvisa e prematura di Elys, come noi tutti amichevolmente la chiamavamo, è stato una vera mazzata. È venuta a mancare una persona davvero stupenda, che amava fortemente la vita».
 


«Una persona di compagnia che sapeva fare gruppo, in grado di apprezzare il valore dell’amicizia. La nostra compagnia è cresciuta a poco a poco in oltre dodici anni e abbiamo trascorso gli anni più belli della nostra giovinezza. Ecco perché la tragica scomparsa di Alice ci lascia tantissima tristezza, lacrime amare e un vuoto che difficilmente sarà colmabile». Parole di conforto anche per Alex, il fidanzato di Alice: «Alex – scrivono gli amici ferraresi della ragazza – sei stato e rimarrai il regalo più prezioso che la vita ha fatto ad Alice. Con te ha trovato amore, forza, pace ed equilibrio. Non smetterò mai di ringraziarla per averti portato nel nostro gruppo».

Ultimo aggiornamento: 17:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma