Quarantena fiduciaria Covid: multe dai 400 ai 1000 euro e denunce per chi esce di casa, ecco quando

Può scattare anche la contestazione di epidemia colposa

Quarantena fiduciaria Covid: multe dai 400 ai 1000 euro e denunce per chi esce di casa, ecco quando
di Stefania Piras
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 29 Dicembre 2021, 05:59

Cosa succede se si viola la quarantena? È importante saperlo: in questi giorni si sta discutendo proprio della possibilità di accorciare o meno i giorni di isolamento previsti per i vaccinati entrati in contatto con una persona risultata positiva al Covid-19. 

Chi non rispetta le norme legate alla quarantena e viene controllato dalle forze dell'ordine rischia di pagare una multa. E se è anche positivo al coronavirus viene denunciato. 

Il primo esempio di rischio: sono in isolamento fiduciario perché sono un contatto stretto di una persona risultata positiva al Covid-19 e vengo sorpreso in strada, fuori dal mio domicilio dove dovrei attendere il risultato di un tampone. In quel caso scatta una sanzione amministrativa che va dai 400 ai mille euro. Il senso della multa è: se sospetto di essere stato contagiato e quindi potrei essere contagioso non posso uscire di casa finché non arriva il risultato del tampone molecolare che comunica la mia negatività o positività al virus. Il riferimento normativo è il Dpcm del 2 marzo 2021. 

Ad oggi i vaccinati devono osservare un isolamento di 7 giorni e possono tornare a muoversi solo dopo aver eseguito un test antigenico o molecolare che poi risulti negativo. I non vaccinati osservano un isolamento più lungo: 10 giorni. Anche per loro, al termine dei 10 giorni, è obbligatorio sottoporsi a un test che confermi che siano negativi al virus. 

Si rischia ancora di più, una denuncia, se si è positivi al virus e si gira per strada senza stare in quarantena. In quel caso oltre alla multa scatta una denuncia penale per violazione della quarantena (decreto legge 19 del 25 marzo 2020 e Testo unico delle leggi sanitarie). È un reato contravvenzionale che prevede l’arresto da tre a 18 mesi e l’ammenda da 500 a 5000 euro.

Scatta anche la denuncia per epidemia colposa se sono positivo, esco e contagio un'altra persona. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA