Stato d'emergenza stop e abolizione del Green pass (da maggio anche al chiuso): le tappe delle riaperture

L'obiettivo è arrivare a un'estate senza restrizioni, circolazione del virus permettendo

Stato d'emergenza stop e abolizione del Green pass (da maggio anche al chiuso): le tappe delle riaperture
di Diodato Pirone
3 Minuti di Lettura
Domenica 13 Marzo 2022, 16:03 - Ultimo aggiornamento: 21:33

Nonostante la risalita dei contagi da Covid i tempi delle riaperture non dovrebbero rallentare e - sia pure sotto forma di pura ipotesi - si pensa a eliminare qualunque Green pass al chiuso dal mese di maggio. La prossima settimana, comunque, tornerà a riunirsi la cabina di regia. Probabilmente arriverà un nuovo decreto con i vari allentamenti, alcuni dei quali, come la fine dell'obbligo del pass per sedersi ai tavoli all'aperto di bar e ristoranti, partiranno subito dopo la fine dello stato di emergenza il 31 marzo. L'obiettivo è arrivare a un'estate senza restrizioni, circolazione del virus permettendo. Perché è vero che i contagi aumentano ma il virus morde di meno vista la riduzione dei ricoveri in ospedale e in terapia intensiva.

Stato d'emergenza prorogato a causa della risalita dei contagi? Ecco cosa cambierebbe (ma Speranza per ora nega)

31 marzo: fine dello stato di emergenza

Lo scorso 10 marzo è scattato il ripristino delle visite per 45 minuti a chi è ricoverato in ospedale (ma serve il super Green pass) e della possibilità di acquistare pop corn negli stadi, al cinema e nelle sale da concerto. Poi il 31 marzo è prevista lo stato di emergenza, con l'addio al sistema dei colori regionali peraltro già del tutto inutile, alla struttura commissariale (che confluirà in una “unità di missione” presso il ministero della Salute o direttamente a Palazzo Chigi), la fine della possibilità di ricorrere allo smart working con modalità semplificate: servirà l'accordo individuale tra azienda e singolo dipendente

1° aprile: stop al Green pass all’aperto

Dal 1° aprile sarà possibile mangiare in strutture all’aperto senza dover esibire il super Green pass.

1° maggio: forse stop al Certificato al chiuso

Nei locali al chiuso invece il Certificato dovrebbe restare vigore invece in versione “base” (basta il tampone negativo) fino a fine aprile. Un  regime  analogo - niente Super green pass all'aperto, più cautela al chiuso - anche per attività sportive e concerti. Ma, cone detto, molto dipenderà dall'andamento della pandemia e dalla pressione sul sistema ospedaliero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA