Picchia la moglie e le brucia la casa per vendetta. Lei voleva separarsi, arrestato 49enne

Lunedì 9 Settembre 2019
Picchia la moglie e le brucia la casa per vendetta. Lei voleva separarsi, arrestato 49enne

Prima le botte, poi quel rogo alla casa per vendetta, perché lei voleva separarsi da lui. Incendio e lesioni volontarie: sono queste le ipotesi di reato che hanno portato in carcere un cittadino siriano di 49 anni residente a Piove di Sacco, in provincia di Padova. Stando agli accertamenti fatti dai carabinieri, l'uomo avrebbe dato fuoco alla casa per vendicarsi nei confronti della moglie che voleva separarsi e portar via i figli con sé. Secondo quanto ricostruito la donna, un'italiana di 46 anni, avrebbe litigato furiosamente la sera del 5 settembre scorso.

Grande Fratello 2019, Gennaro Lillio e l'addio a Francesca De André: «Perché ci siamo lasciati»

Padre scopre in videoconferenza che il figlio di 8 anni è morto: «Avrei voluto dedicargli più tempo»
 

Ferita per le aggressioni del marito, prima è andata in pronto soccorso per farsi curare, poi è tornata a casa a prendere i figli e a fare i bagagli, trasferendosi quindi nella casa dei genitori, nel Veneziano. A quel punto l'uomo per vendetta avrebbe dato fuoco alla casa, che è intestata alla moglie. Oggi, 9 settembre, è stato arrestato. 

Ultimo aggiornamento: 19:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma