Novara, si fingeva 20enne per adescare minorenni in chat. Arrestato professore di una scuola media

Mercoledì 23 Ottobre 2019
Novara, si fingeva 20enne per adescare minorenni in chat. Arrestato professore di una scuola media

Lavorava come docente in una scuola media di Novara. Nel tempo libero fingeva sui social di essere un agente assicurativo 20enne, con il solo scopo di adescare ragazze minorenni e farsi inviare materiale pedopornografico. Dopo la denuncia nei suoi confronti da parte dei genitori di una ragazzina, la procura di Novara ha aperto un'inchiesta che alla fine ha portato al suo arresto

LEGGI ANCHE Adescava ragazzine sui social e si faceva inviare foto hot: denunciato un cuoco
LEGGI ANCHE Forlì, finto talent scout adescava minori sui social e li violentava

Le sceglieva accuratamente in base alla loro età: dovevano essere giovani. Dopo essersene accertato l'uomo - ora in carcere - si faceva inviare foto pornografiche e avanzava proposte sessuali. In un caso, secondo l'accusa, sarebbe riuscito anche ad abusare di una ragazza non ancora sedicenne. «Il materiale pedopornografico», ha spiegato la dirigente della Mobile Valeria Dulbecco, «veniva poi scambiato attraverso siti specializzati». Su questo aspetto dell'indagine gli accertamenti sono ancora in corso.

LEGGI ANCHE Professore si fingeva porno star su Facebook e adescava minorenni: smascherato dopo due anni di chat hot
LEGGI ANCHE Sesso sadomaso in cambio di regali, arrestato pedofilo a Biella

© RIPRODUZIONE RISERVATA