Patente di guida, revisione e bollo auto, carta d'identità e passaporto: scadenze prorogate, cosa c'è da sapere

Patente, revisione auto, bollo, carta d'identità e passaporto: scadenze prorogate, cosa c'è da sapere
di Paolo Ricci Bitti
4 Minuti di Lettura
Sabato 30 Gennaio 2021, 19:34 - Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio, 13:55

Patente di guida, revisione dell'auto, bollo, carta d'identità, passaporto hanno vita più lunga in era Covid: ovvero l'incubo della scadenza potrebbe non essere tale. Se temete di trovarvi in una situazione di irregolarità perché non avete rispettato quella data che avevate segnato sull'agenda o perché proprio non guardate mai il libretto dell'auto, potreste invece essere liberi di circolare ugualmente perché i pesanti disagi causati dalla pandemìa hanno spinto il Governo a varare decreti e leggi per prorogare la validità dei documenti. Ma attenzione se dovete viaggiare all'estero: la validità di carta d'identità e di passaporto può pure essere stata prorogata, ma non relativamente  alla possibilità di usarli per espatriare. Restano quindi validi solo come documenti di identificazione 

Patente di guida

La validità di quelle con scadenza compresa tra il 31 gennaio 2020 ed il 30 aprile 2021 è prorogata fino al 29 luglio 2021. Le patenti di guida rilasciate in Italia, con scadenza compresa nel periodo dal 1° febbraio 2020 al 31 agosto 2020 sono valide per la circolazione negli altri Paesi dell'UE per i sette mesi successivi alla data di scadenza.

Se la patente è scaduta non potete però usarla come documento di identità: quelle in scadenza nel periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 e il 30 aprile 2021 sono da considerarsi valide sino al 30 aprile 2021.

La revisione dei veicoli

Se la revisione scade nel periodo compreso tra il 1° ottobre 2020 ed il 31 dicembre 2020, posso circolare sul territorio nazionale sino al 28 febbraio 2021. 

Le revisioni vanno effettuate dopo 4 anni dalla prima immatricolazione e ogni 2 anni in seguito e come scadenza va considerata la fine del mese in cui si è fatta la prima immatricolazione. E per revisioni in scadenza nell'anno in corso? Al momento non sono giunte novità se non la certezza dell'aumento di prezzo dei collaudi di 9,95 euro.

Carta d'identità

Tutti i  documenti di identità con scadenza dal 31 gennaio 2020 sono validi fino al 30 aprile 2021. Ma niente possibilità di espatrio oltre alla scadenza indicata nel documento

Passaporto

La validità del passaporto scaduto o in scadenza è stata prorogata fino al 30 aprile 2021, ma solo ai fini dell'identificazione, quindi se è scaduto non è possibile usarlo per espatriare.

Porto d’armi

Le autorizzazioni e le abilitazioni di pubblica sicurezza scadute tra il 31 gennaio e la data di cessazione dello stato di emergenza (30 aprile 2021) conservanono la loro validità per i 90 giorni successivi alla scadenza dello stato di emergenza stesso.

Bollo auto

Il bollo va pagato ogni anno anche se non si usa l'auto a meno di non abitare in Lombardia e Piemonte dove vige una data di pagamento prestabilite: entro il 20 gennaio 2021 se il bollo è scaduto a dicembre 2020; entro il 31 maggio 2021 se il bollo scade ad aprile 2021; entro il 30 settembre 2021 se il bollo scade ad agosto 2021.

Fa eccezione anche la Campania: se il bollo è scaduto il 31 dicembre 2020, è possibile pagarlo entro il primo febbraio 2021. E poi l'Emilia Romagna: è stata spostata al 31 marzo 2021 il pagamento dei bolli scaduti nel dicembre 2020 o che scadranno nel gennaio 2021. Infine il Veneto: rinviato al 30 giugno 2021 il pagamento dei bolli che scadono fra il  primo gennaio e il 31 maggio 2021.

Nessuna proroga per le auto nuove: il bollo va pagato nel mese di immatricolazione o entro il mese successivo se la data di immatricolazione cade negli ultimi 10 giorni del mese.  

I pagamenti

Se pagate in modalità elettronica (bancomat o carte di di credito) ad esempio nelle delegazioni Aci o nei punti di vendita Sisal o Lottomatica o con Satispay (elenco non esautistivo) questa operazione concorrente al cashback.   

Infine non dimenticate di verificare se usufruite di sconti o di esenzione totale per i veicoli ibridi (anche gpl o metano) oppure totalmente elettrici: qui ogni regione va per conto suo ma si arriva anche a 5 anni di esenzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA