Cade dalle scale della canonica, don Massimiliano è gravissimo

Il parroco durante una funzione
3 Minuti di Lettura
Sabato 15 Febbraio 2020, 16:53 - Ultimo aggiornamento: 19:02

GONARS - Tutta la comunità di Gonars (Udine) e non solo in apprensione per le condizioni di salute del loro parroco, don Massimiliano Zanandrea, 79 anni, ricoverato in terapia intensiva all’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine, dopo una caduta dalle scale della canonica, avvenuta venerdì nel tardo pomeriggio. Il prete, da quanto si è appreso, aveva celebrato la messa in paese nella chiesa di San Canciano e dopo era rientrato nell’edificio che ospita la canonica che si trova in via Monte Grappa. Probabilmente a causa di un malore o per cause accidentali - secondo le prime ipotesi - è caduto dalle scale della propria abitazione.

LEGGI ANCHE «Io, violentato in seminario nel '90»: la denuncia choc del prof universitario. I responsabili sono parroci a Venezia e Padova

Fortunatamente nell’edificio era presente una parrocchiana che ha sentito il rumore, è accorsa dal sacerdote e ha potuto dare immediatamente l’allarme e chiamare il numero unico delle emergenze, il Nue 112. Prontamente sono arrivati in paese i sanitari che hanno valutato le condizioni del parroco e hanno deciso per il suo immediato trasporto al nosocomio di Udine dove appunto è stato ricoverato e si trova in prognosi riservata. Ha riportato un grave trauma cranico e delle fratture alle costole.

IL SACERDOTE
Don Zanandrea, classe 1941, ha compiuto 79 anni lo scorso 10 dicembre, è stato ordinato sacerdote nel 1969 e da poco meno di vent’anni si occupa dei fedeli e delle parrocchie non solo di Gonars ma anche delle frazioni di Fauglis e Ontagnano, oltre che svolgere l’attività di coordinatore per Bicinicco, Gris e Cuccana, Felettis, Santa Maria la Longa, Mereto di Capitolo, Santo Stefano Udinese. Già nello scorso settembre 2019, don Massimiliano Zanandrea, durante la processione domenicale del Perdon della Madonna, a Felettis di Bicinicco, aveva avuto un piccolo mancamento che lo aveva fatto cadere a terra. Nell’impatto con il suolo aveva riportato una contusione alla testa ed è stata chiamata l’ambulanza per il ricovero in ospedale. Poi fortunatamente le cure immediate avevano portato alla dimissione in giornata del sacerdote e al ritorno tra le parrocchie del suo territorio dopo qualche giorno di riposo. Anche stavolta la comunità di Gonars con in testa il suo sindaco Ivan Boemo si augura che il parroco si rimetta presto mentre chiederà presto un incontro al vescovo per cercare di capire come poter dare sollievo al Don.

© RIPRODUZIONE RISERVATA