Monza, papà picchia la mamma e la prende a morsi: il figlio di 3 anni suona ai vicini e lo fa arrestare

Domenica 27 Settembre 2020
Monza, papà picchia la mamma e la prende a morsi: il figlio di 3 anni suona ai vicini e lo fa arrestare

Papà prende a morsi e picchia mamma: il figlio di 3 anni suona ai vicini e lo fa arrestare. E' successo a Limbiate, vicino a Monza. Una triste storia di maltrattamenti in famiglia con un bambino costretto ad assistere a scene orribili.

Il piccolo dormiva ed è stato svegliato, in piena notte. Da urla che ormai, a quanto pare, conosceva fin troppo bene. Così, di fronte alla mamma aggredita per l’ennesima volta dal papà ubriaco, il piccolo di appena 3 anni non ci ha pensato due volte: è uscito sul pianerottolo e ha chiesto aiuto ai vicini di casa. In qualche modo è riuscito a farsi notare, suonando il campanello. Riuscendo a salvare la mamma e far arrestare il papà violento.

Brescia, marocchino dà fuoco alla moglie, lei muore dopo 7 giorni: omicidio dopo una lite

Cadavere trovato sull'argine dell'Arno: «Evidenti segni di coltellate»

 

La violenza


I fatti arrivano da Limbiate. I carabinieri di Cesano Maderno che hanno messo le manette a un uomo di 36 anni, già conosciuto per maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate. In ospedale a Monza, invece, è finita la moglie di 33 anni, aggredita a calci, pugni e persino morsi. Qui ha avuto il coraggio di rivelare anni e anni di maltrattamenti continui da parte del marito.

Ultimo aggiornamento: 28 Settembre, 00:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA