CORONAVIRUS

Palio di Siena 2020 annullato per il virus: non succedeva dalla Seconda guerra mondiale

Giovedì 14 Maggio 2020
1
Palio di Siena, annullate le corse del 2020: non succedeva dalla Seconda guerra mondiale

Anche il plurisecolare Palio di Siena ha dovuto cedere il passo per colpa del coronavirus. I due Palii, che erano stati inizialmente rinviati al 22 agosto e al 26 settembre, «non saranno corsi a causa del persistere dell'incertezza e delle limitazioni previste a causa dell'emergenza Covid-19». Non succedeva dagli anni della Seconda guerra mondiale. La decisione dell'annullamento è stata presa oggi al termine di un incontro che si è tenuto a Palazzo Pubblico tra il sindaco di Siena Luigi De mossi, il Magistrato delle Contrade, i Priori, il Decano dei Capitani, il suo vice, il Prefetto Armando Gradone e il Questore Costantino Capuano. In precedenza in Palio è stato annullato solo per le due guerre mondiali. «È stata una decisione sofferta ma unanime. C'è stata la massima condivisione e c'è in tutti il massimo dispiacere - ha dichiarato il sindaco Luigi De Mossi - In queste condizioni non è possibile celebrare la Nostra Festa. Il Palio è una festa di popolo e in questo momento, con queste condizioni non la si può vivere. Il controllo sul distanziamento sociale sarebbe impossibile. Avevamo tenuto una porta aperta, pensando di rimandare la decisione, ma adesso era arrivato il momento di scegliere: la città e i senesi hanno bisogno di certezze».

Palio di Siena, vince a sorpresa la contrada della Selva con il cavallo senza fantino

Palio di Siena, potranno correre solo cavalli nati in Italia
 

 

Ultimo aggiornamento: 23:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA