Padre vuole vaccinare il figlio, la madre è No vax: lui le fa causa e vince. Prima volta in Italia

Le parole dell'uomo: «L'ho fatto per la sicurezza di mio figlio e per rispetto degli altri, soprattutto di chi soffre di patologie»

Padre vuole vaccinare il figlio, la madre è No vax: lui le fa causa e vince. Prima volta in Italia
3 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Dicembre 2021, 18:51 - Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre, 23:47

Un uomo ha fatto causa alla madre di suo figlio per avere l'autorizzazione a vaccinarlo, e ha vinto. La sentenza è arrivata oggi dal tribunale di Firenze. La donna, no vax, non voleva dare il consenso alla vaccinazione dell'adolescente (un 13enne), così il padre ha deciso di potere la disputa davanti a un giudice. «L'ho fatto per la sicurezza di mio figlio - spiega il padre - e per rispetto degli altri, soprattutto di chi soffre di patologie». E' il primo caso che riguarda un minore di età così giovane in Italia. 

Vaccino ai bambini sotto i 5 anni: quando arriva in Italia, i Paesi che hanno già iniziato e perché è considerato sicuro

 

Padre fa causa a madre no vax e vaccina il figlio. Ecco come è andata

Il giudice tutelare del tribunale di Firenze ha dato autorizzazione e un padre di vaccinare il figlio 13 enne, nonostante la madre no vax fosse contraria. Un successo per l'uomo, che ha già intenzione di riportare in aula la donna per discutere anche dei vaccini dei due figli più piccoli (5 e 11 anni).  «Mio figlio è già stato vaccinato adesso è molto contento - ha detto il papà - prima ogni volta che doveva andare da qualche parte con gli amici doveva fare un tampone».

Vaccini ai bambini, all'Umberto I c'è anche Babbo Natale

Ad assistere legalmente l'uomo l'avvocato Gianni Baldini, presidente regionale
dell'Associazione matrimonialisti in Toscana: «Si tratta della prima pronuncia del tribunale di Firenze sul tema - spiega Baldini - ma anche del primo caso in Italia che riguarda non ungrande minore, ma un piccolo minore», ossia non un adolescente. Il giudice ha stabilito che sarà solo padre il potere di decisione in ordine alla somministrazione di vaccino anti Covid.

 

Causa contro genitori no vax

Il caso di Firenze rappresenta una novità per ragazzini di età inferiore ai 14 anni. Ma in Italia è già successo che genitori discutessero davanti a un giudice del diritto di vaccinare il figlio minorenne. Lo scorso 10 novembre il tribunale di Rovigo ha disposto che un adolescente di 14 anni ricevesse le dosi di vaccino. Anche il quel caso la madre no vax aveva provato ad opporsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA