Operaio schiacciato da un muletto nel deposito rifiuti a Giugliano: è morto sul colpo

Mercoledì 10 Aprile 2019 di Mariano Fellico
Operaio schiacciato da un muletto nel deposito rifiuti a Giugliano: è morto sul colpo

Operaio 56enne schiacciato da un muletto nel deposito rifiuti a Giugliano: è morto sul colpo. Dramma allo Stir di Giugliano, in provincia di Napoli, in località Ponte Riccio dove a perdere la vita è stato un dipendente. Secondo quanto appreso, l'operaio, sarebbe stato travolto da un mezzo meccanico in manovra. Sul posto ci sono gli agenti del Commissariato di polizia di Giugliano e il 118. L'uomo è deceduto sul colpo. Le indagini allo stabilimento di tritovagliatura e imballaggio rifiuti dIl Napoli sono della Polizia di Stato. Secondo quanto rende noto il Sindacato Azzurro, l'operaio era un dipendente del Consorzio unico di Bacino da tempo in servizio alla Sapna (Sistema ambiente provincia di Napoli).

Cisalfa, morto Vincenzo Mancini: la famiglia compra una pagina di giornale per ricordarlo

Tenta di riparare l'auto della sorella e resta schiacciato: muore un uomo di 44 anni
 


A Giugliano lutto cittadino nel giorno dei funerali. Il sindaco di Giugliano in Campania (Napoli), Antonio Poziello, ha annunciato che proclamerà il lutto cittadino nel giorno dei funerali di A.R., operaio 56enne originario di Giugliano e morto questa mattina all'interno dell'impianto Stir cittadino, schiacciato da un mezzo in manovra. «Credo sia assurdo si possa morire così, per una distrazione, per una sfortunata coincidenza», dice Poziello che esprime «a nome dell'Amministrazione comunale e dell'intera città le condoglianze alla famiglia, a cui siamo vicini».

Ultimo aggiornamento: 12:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua