FEMMINICIDIO

Uccisa a Lecce, la madre del fidanzato: «L'ex li aveva minacciati, aveva detto che avrebbe fatto una strage»

Lunedì 1 Febbraio 2021
Video

«So che li aveva minacciati, che li ha presi alle spalle. Mio figlio mi ha chiamata per dirmi che Sonia sanguinava, pensavo scherzasse»: sono queste le prime dichiarazioni rese da Maria Teresa, la madre di F.D, 29 anni, carpentiere e fidanzato di Sonia Di Maggio, la giovane donna uccisa oggi, 1 febbraio, a Specchia Gallone nel Salento.

L'omicidio è avvenuto a colpi di coltello lungo via Pascoli, nel centro abitato da non più di poche centinaia di persone. Il corpo della donna, originaria di Rimini, è stato trovato per strada riverso in una pozza di sangue da alcuni passanti che hanno provato a rianimarla e allertato i soccorsi. Al loro arrivo, però, i sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatarne la morte.

Ultimo aggiornamento: 22:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA