Lodi, neonato morto in sala parto: c'è l'ipotesi dell'omicidio colposo

Venerdì 2 Agosto 2019
Lodi, neonato morto in sala parto: c'è l'ipotesi dell'omicidio colposo

Tragedia a Lodi. Una settimana prima era andata all'ospedale Maggiore di Lodi dove è stata ricoverata ma, quando poi dal reparto è stata trasferita in sala parto, il bimbo che attendeva è nato morto nella notte tra sabato e domenica scorsi. La Procura di Lodi ha aperto oggi un'inchiesta perché, come ha spiegato il procuratore Domenico Chiaro, «dobbiamo capire cosa è accaduto partendo, anzitutto, dall'autopsia che ci dirà se il neonato è nato già morto, oppure se è ha perso la vita appena nato».

Si rompono le acque e partorisce a 23 settimane. La mamma: «Il mio piccolo è un leone ce la farà»

La direzione dell'Asst di Lodi ha espresso «il più profondo cordoglio alla signora e alla sua famiglia, per il tragico evento occorso nella notte tra sabato 27 e domenica 28 luglio. Nonostante - si legge in una nota dell'Asst - il costante impegno e gli sforzi di tutti gli operatori per mantenere alti i livelli di assistenza nel punto nascita, vi sono eventi imprevedibili che mettono in evidenza la fragilità umana prima ancora di quella dell'organizzazione».

«Si ipotizza l'omicidio colposo, per ora a carico di ignoti, riguardo al bimbo morto durante il parto all'ospedale Maggiore di Lodi». A spiegarlo il procuratore della Repubblica di Lodi Domenico Chiaro, oggi pomeriggio, dopo l'apertura dell'inchiesta in seguito alla segnalazione da parte di familiari. «Da risultanze testimoniali - puntualizza Chiaro - il bimbo sarebbe morto durante il travaglio». Le prime risultanze attese dell'autopsia potranno meglio delineare il quadro probatorio.
 

Ultimo aggiornamento: 20:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma