Fermato a un posto di blocco, papà muore di infarto davanti al figlio

Sabato 12 Gennaio 2019 di Pasquale Sorrentino
Sarà effettuata lunedì mattina l’autopsia sul corpo di Pierino Calicchio, 64 anni di Sala Consilina, morto mentre guidava verso l’ospedale, per essere sottoposto a un esame tossicologico come richiesto dai carabinieri in seguito a un posto di blocco a Sassano. La salma, sottoposta a sequestro, si trova nella camera mortuaria dell’ospedale Luigi Curto di Polla. L’autopsia sarà fondamentale per chiarire le cause della morte e se ci sono responsabilità, o il caso dovrà essere archiviato. 




Calicchio è a Sassano insieme al figlio. Dopo la sosta in un bar nella frazione Silla di Sassano si mettono in auto, il 64enne alla guida. Ma vengono fermati dai carabinieri di Sala Consilina, per un controllo di routine, dopo alcune decine di metri. Dopole verifiche viene chiesto ai due di seguirli all’ospedale di Polla per gli esami, alcoltest e tossicologico. Una prassi. Il 64enne, già con problemi cardiaci, si mette alla guida dell’auto e segue i militari dell’Arma. Da Sassano a Polla sono circa venti chilometri, ma il 64enne non riuscirà a ricoprirli: accusa due volte un malore, poi perderà la vita. Dolori lancinanti al petto. Viene soccorso sul posto e arriva anche l’ambulanza del 118 per mettere in atto le manovre salvavita. Purtroppo non serviranno a nulla, l’uomo dopo circa un’ora spira. Ultimo aggiornamento: 11:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma