Muore a 37 anni per un malore dopo la lite per una ragazza, disposta l'autopsia

Cristian Debel Bonetto, morto a 37 anni
3 Minuti di Lettura
Sabato 10 Luglio 2021, 13:05

È stata disposta l'autopsia sul corpo di Debel Bonetto, conosciuto come Cristian, 37 anni, originario di Mestrino, morto per malore mercoledì pomeriggio in centro a Vicenza dopo una violenta lite avuta con un ventiduenne veronese per motivi di gelosia per una ragazza. Sul fronte investigativo è stata aperto un fascicolo in Procura a Vicenza ma al momento senza indagati, si procederà con gli accertamenti sul corpo del trentasettenne, e con il test tossicologico. Il trentasettenne era da tempo domiciliato a Vicenza, l'ultima sua residenza conosciuta a Mestrino era in un condominio in centro paese, da dove però si è spostato diverso tempo fa per trovare una nuova sistemazione nel capoluogo della vicina provincia vicentina.

Gabriele Rizzo, morto a Palermo a 18 anni per uno shock anafilattico: «Era un piccolo lord»

Cristian muore a 37 anni per un malore improvviso


La tragedia si è consumata in via Gorizia in centro a Vicenza, è qui che il Bonetto e il contendente di 22 anni si sono fronteggiati. Ne è nata una lite furibonda, con tanto di colluttazione fra i due. Ad accendere la miccia la gelosia per una ragazza di 21 anni che sarebbe stata al centro della contesa fra i due. La richiesta di intervento alla centrale operativa della Questura è arrivata poco dopo le 16.30, segnalando appunto la lite fra due uomini. All'arrivo dei poliziotti in via Gorizia la situazione era ancora piuttosto agitata: durante le operazioni di identificazione gli animi si sarebbero riaccesi nuovamente, tanto da richiedere l'intervento dei poliziotti per separare i due uomini e allontanarli. Ed è stato nel momento di calma, i due rivali erano seduto uno distante dall'altro, che si consumata la tragedia. Bonetto, seduto sui gradini del condominio, si è improvvisamente accasciato a terra. 

I SOCCORSI - Subito sono scattati i soccorsi, e sul posto è arrivata un'ambulanza del Suem. I sanitari hanno fatto il possibile per tentare di rianimare il trentasettenne, ma i tentativi sono risultati vani e per lui non c'è stato nulla da fare. Il medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso per arresto cardiocircolatorio. Sul caso la Squadra Volanti sta svolgendo ancora gli accertamenti e sul corpo di Bonetto è stata disposto l'esame autoptico.

(Ba.T.)
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA