Muore per Covid a 66 anni, sul manifesto la frase choc: «Se avessi creduto alla pandemia racconterei un'altra storia»

L'uomo ha sempre sottovalutato il virus e si è rifiutato di sottoporsi al vaccino, poi si è ammalato. Per lui non c'è stato nulla da fare

Covid, il manifesto funebre choc: «Se avessi creduto alla pandemia, non racconterei questa storia»
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 24 Novembre 2021, 09:30 - Ultimo aggiornamento: 17:25

«Se avessi creduto alla pandemia, se avessi creduto al Covid, oggi racconterei un'altra storia, ma non questa storia...», si legge sul manifesto funebre di Giuseppe Giuca, 66 anni, di Belvedere, frazione di Siracusa, morto a causa di alcune complicazioni legate al coronavirus. Prima di morire l'uomo ha scelto il suo necrologio. 

Il manifesto funebre è un'autocritica e un avvertimento per i No Vax. Per mesi Giuseppe non ha creduto alla pandemia e si è rifiutato di vaccinarsi. Come riporta ragusanews.com quando ha capito che ormai era arrivata la sua ora «avrebbe chiesto espressamente alla sua famiglia di fare scrivere il messaggio nel necrologio».

Covid a Rovigo, il dramma di un poliziotto di 57 anni: non si poteva vaccinare per una trombosi, muore per il virus

I familiari hanno esaudito il suo ultimo desiderio e accontentato Giuseppe: hanno tappezzato il paese con questi manifesti funebri. Alla fine le parole sono più che esplicite, un messaggio rivolto a tutti coloro che hanno sottovalutato e continuano a farlo il virus e l'importanza del vaccino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA