Livorno, esce dalla Rsa con l'infermiera e va al ristorante: morta soffocata da un pezzo di carne

La causa del decesso, confermata dal 118, è «ostruzione delle vie aeree da bolo alimentare»

Livorno, esce dalla Rsa con l'infermiera e va al ristorante: morta soffocata da un pezzo di carne
2 Minuti di Lettura
Martedì 23 Novembre 2021, 19:36 - Ultimo aggiornamento: 20:05

Nicla Salvi, 61 anni, desiderava da tempo uscire da Villa Serena - la Rsa di Livorno dove era ricoverata e viveva - per andare a pranzo con un'infermiera a cui era particolarmente legata. L'uscita si è però trasformata in tragedia, poiché la donna è morta soffocata da un pezzo di carne. Lo riferisce il quotidiano Il Tirreno. Il decesso oggi, 23 novembre, al ristorante "La Bisteccheria" in piazza delle Carrozze.

Livorno, donna morta soffocata da un pezzo di carne

L'infermiera, che non era in servizio, è andata a prendere Nicla Salvi a Villa Serena - per un'uscita prevista prevista dal regolamento della struttura - ed insieme sono andate a pranzo. Intorno alle 14.30, un pezzo di carne è andato di traverso alla 61enne. Immediatamente sono intervenuti i sanitari della Misericordia di Montenero, coadiuvati poi dagli operatori del 118. La donna è andata in arresto cardiaco e ogni tentativo di rianimarla è risultato vano. La causa del decesso, confermata dallo stesso 118, è «ostruzione delle vie aeree da bolo alimentare». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA