Il Moro di Venezia restaurato torna nelle acque della laguna: torna la meraviglia dell'America's Cup

Sabato 14 Settembre 2019
Un salto nel tempo fino al 1991, quando tutt'Italia si appassionò alla Coppa America. È stata presentata la ristrutturazione dell'imbarcazione Il Moro di Venezia II, protagonista di avvincenti competizioni veliche come la 28/a America's cup e vincitrice nel 1991 della Iacc World's e l'anno successivo della Luis Vuitton cup.

Auckland, un'America’s Cup in stile Luna Rossa

Dopo la benedizione di fronte alla Basilica della Salute, la barca è stata a disposizione di tifosi, curiosi e appassionati che hanno potuto visitarla. Ultimato il restauro tra Trieste e Venezia, durato vari mesi, l'imbarcazione resterà nel capoluogo lagunare per tutta la prossima stagione e si sposterà per partecipare ad alcune competizioni veliche. Il restauro ha permesso di recuperare, sin nei minimi dettagli, il colore rosso originale, il sartiame e le vele.



«È stato emozionante rivedere il Moro - è il commento dell'assessore comunale Paolo Romor - una barca mitica, che ha legato il nome di Venezia a una grande pagina dello sport italiano». Romor ha voluto ringraziare l'armatore Gianfranco Natali «per il refitting della barca e per aver scelto di riportarla e tenerla proprio a Venezia, da dove tutto è partito».
Ultimo aggiornamento: 22:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma