Morbillo, casi raddoppiati nel 2022 (colpa di pandemia e guerre). La situazione in Italia, dove c'è l'87% di vaccinati

Morbillo, casi raddoppiati nel 2022 (colpa di pandemia e guerre). La situazione in Italia dove i vaccinati sono l'87%
di Mauro Evangelisti
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 25 Maggio 2022, 15:34 - Ultimo aggiornamento: 15:35

L'allarme è stato lanciato dall'Organizzazione mondiale della Sanità e dell'Unicef: «I casi di morbillo segnalati in tutto il mondo sono aumentati del 79% nei primi 2 mesi del 2022, rispetto allo stesso periodo del 2021, le condizioni sono mature per gravi focolai di malattie prevenibili con il vaccino».

Omicron, stop all'isolamento per i vaccinati? Pregliasco: «Tracciamento ormai è impossibile»

Morbillo, cosa sta succedendo?

Cosa sta succedendo? Cosa sta causando questo incremento dei casi di morbillo? Secondo l'Oms sono varie le ragioni, ma conta molto la riduzione delle vaccinazioni a causa della pandemia. «Il rischio di grandi focolai è aumentato poiché le comunità allentano le pratiche di distanziamento sociale e altre misure preventive per COVID-19 implementate durante il culmine della pandemia. Inoltre, con milioni di persone sfollate a causa di conflitti e crisi, anche in Ucraina, Etiopia, Somalia e Afghanistan, le interruzioni dei servizi di vaccinazione di routine e di vaccinazione contro il COVID-19, la mancanza di acqua pulita e servizi igienici e il sovraffollamento aumentano il rischio di vaccinazione. focolai di malattie prevenibili».

Vaccino ai bambini dai 6 mesi ai 5 anni, Moderna chiede l'autorizzazione: «Due dosi da 25 mg»

Morbillo, quanti casi in Italia

In totale nei primi due mesi del 2022 i casi di morbillo sono stati 18mila e l'Oms sottolinea: «Poiché il morbillo è molto contagioso, i casi tendono a manifestarsi rapidamente quando i livelli di vaccinazione diminuiscono. Le agenzie temono che i focolai di morbillo possano anche preavvisare focolai di altre malattie che non si diffondono così rapidamente. Oltre al suo effetto diretto sull'organismo, che può essere letale, il virus del morbillo indebolisce anche il sistema immunitario e rende il bambino più vulnerabile ad altre malattie infettive come la polmonite e la diarrea, anche per mesi dopo l'infezione stessa tra coloro che sopravvivono». L'Oms calcola che almeno 23 milioni di bambini hanno saltato l'appuntamento vaccinale. 

Per quanto riguarda l'Italia, gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità sono di un anno fa. E spiegano:  «Dal 1° gennaio al 31 agosto 2021, in Italia sono stati segnalati 3 casi di morbillo (incidenza 0,1 casi per milione di abitanti) da 3 Regioni (Piemonte, Lombardia e Veneto). Dei tre casi, due non erano vaccinati e di uno non era noto il numero di dosi ricevute». La copertura vaccinale tra i bambini è sopra l'87 per cento.

Morbillo, l'allarme dell'Oms: «Nel mondo 21 grandi e dirompenti focolai». Casi raddoppiati in un anno

© RIPRODUZIONE RISERVATA