Milano, operaio diciottenne morto in cantiere: indagato il datore di lavoro

Venerdì 2 Novembre 2018
Era il suo primo lavoro: appena uscito dalla scuola superiore aveva subito cercato un impiego per rendersi indipendente e non pesare sulla famiglia. Ed morto a soli 18 anni nel parcheggio del centro commerciale Portello, a Milano, dove, nella notte tra ieri e l'altro ieri, ha battuto violentemente la nuca contro un'architrave. Ora, il suo datore di lavoro è finito sul registro degli indagati. Lo ha deciso il pm Nicola Rossato, che ha disposto l'autopsia sul corpo del giovane. Autopsia in vista della quale si è reso necessario iscrivere nel registro degli indagati, per omicidio colposo, il titolare del titolare della NetWisp, azienda nel Comasco specializzata nella istallazione di fibre ottiche. Le indagini saranno condotte alla polizia in collaborazione con i tecnici dell'Ats. Le verifiche riguarderanno anche gli aspetti sull'affidamento dell'appalto per capire se siano coinvolte altre società e per individuare le esatte responsabilità di eventuali omissioni in materia di sicurezza sul lavoro.

La ricostruzione finora fatta si basa principalmente sulle testimonianze di chi ha assistito all'incidente, visto che quel punto del parcheggio non è coperto dalle telecamere. Secondo i racconti, Andrea Masi, residente a Tradate in provincia di Varese e regolarmente assunto dalla NetWisp, sarebbe stato seduto sul parapetto di una piattaforma elevatrice per lavorare a un quadro elettrico fissato al soffitto. Avrebbe dovuto installare o riparare la fibra ottica. Il collega che stava manovrando il muletto, probabilmente, non si è accorto che il giovane, intento ad armeggiare con fili e cavi, non solo era in una posizione abbastanza alta ma anche di spalle rispetto all'architrave di una delle porte di ingresso al posteggio sotterraneo. Il 18enne ha sbattuto la testa ed è caduto a terra. Inutili i tentativi di rianimarlo, anche da parte dei medici del 118.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze studio all’estero: «Ciaone» e zero contatti

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma