MIGRANTI

Migranti, 84 sbarcano in Salento con minori e donna incinta. Nave quarantena a Lampedusa

Martedì 4 Agosto 2020
Migranti, 84 sbarcano in Salento con minori e donna incinta. Nave quarantena a Lampedusa

Sono stati intercettati da una motovedetta della Guardia di Finanza e tratti in salvo gli 84 immigrati sbarcati intorno alle 2 della scorsa notte, a bordo di un veliero, a Gallipoli. Sono terminate da poco le operazioni di sbarco e accoglienza dei migranti, soccorsi dal personale della Croce Rossa e dai sanitari del 118.

Coronavirus, positivi sette migranti nel centro di accoglienza
Migranti in quarantena nella Tuscia, pericolo fughe

L’imbarcazione si era incagliata negli scogli e trasportava a bordo diversi nuclei familiari, tra i quali c’erano 11 donne e 3 bambini. I migranti, tutti provenienti da Iran, Iraq, Somalia e Pakistan, dopo il salvataggio sono stati visitati dai medici di frontiera e stanno tutti bene. È dovuta ricorrere alle cure dei sanitari del nosocomio Gallipolino solo una donna che, colta da malore, è stata trasportata in ospedale per ulteriori accertamenti utili a stabilire le sue condizioni di salute.

Arrivata a Lampedusa nave quarantena: trasferiti 250 tunisini
Sono 250 i migranti, tutti tunisini, che sono stati finora imbarcati sulla nave quarantena Gnv Azzurra che si trova a Lampedusa. La Gnv Azzurra ha complessivamente 1.000 posti. L'imbarco, sotto il monitoraggio di polizia e carabinieri, avviene a Cala Pisana. I migranti, con mascherine e zaini, salgono a gruppi di 10 e la Croce Rossa li disloca nei vari ponti. I profughi giungeranno dall'hotspot di contrada Imbriacola, fino a quando tutti i posti disponibili non verranno riempiti.

 

Ultimo aggiornamento: 12:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA