Rivolta al Centro di prima accoglienza di Messina: 30 migranti in fuga, ferito un finanziere

Una rivolta in un centro di prima accoglienza
1 Minuto di Lettura
Giovedì 16 Luglio 2020, 17:55

Rivolta al Centro di prima accoglienza di Bisconte, a Messina. Trenta migranti sono fuggiti ieri sera, ma la notizia è stata diffusa solo oggi, dal Cpa di Bisconte. Nella rivolta un finanziere è rimasto ferito ad una gamba, colpito da oggetti lanciati dai rivoltosi. Le sue condizioni non destano però preoccupazione. Qualcuno dei fuggitivi è stato rintracciato e riportato all'interno della struttura, ma in parecchi sono riusciti a scappare da un varco in un punto della rete di recinzione e si sono nascosti nella campagne facendo perdere le loto tracce.


Migranti, barcone con 49 tunisini approda a Lampedusa

Immigrato positivo al Coronavirus, rivolta nel centro di accoglienza a Casier: «Non vogliamo fare i tamponi»


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA