Meteorite precipita tra Prato e Pistoia: parte la caccia al tesoro per trovare i frammenti

Meteorite precipita tra Prato e Pistoria: parte la caccia al tesoro per trovare i resti
3 Minuti di Lettura
Venerdì 8 Ottobre 2021, 17:36 - Ultimo aggiornamento: 17:53

È partita la caccia al tesoro. Ricercatori, studenti, astrofili e appassionati: tutti insieme alla ricerca del meteorite caduto nei giorni scorsi nella zona compresa fra i Comuni di Agliana e Quarrata, al confine tra la provincia di Prato e quella di Pistoia. Il Museo di scienze planetarie di Prato ha infatti organizzato per la mattina di domani e domenica una vera e propria battuta di caccia, nella speranza di rintracciare ciò che rimane del piccolo bolide che la notte del primo ottobre ha attraversato il cielo ed è stato avvistato da ben otto telecamere - in Toscana e nel centro Italia - della rete di sorveglianza italiana Prisma.

Metoeorite, via alla battuta di caccia

Parteciperanno alla battuta una trentina di volontari: il gruppo astrofili di Montelupo fiorentino, guidato da Maura Tombelli, la maggiore scopritrice di asteroidi in Italia, il gruppo astrofili di San Marcello pistoiese e quello di Prato. Si parte sabato mattina da Agliana (Pistoia), nella zona compresa fra l'autostrada e il torrente Bure. I volontari cercano una roccia di pochi centimetri di diametro, che pesa fra i 30 e i 100 grammi, di colore nero intenso.

Dove è caduto

Gli esperti di Prisma dell'Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) hanno stabilito che è probabile sia caduta in una striscia che comprende le frazioni di La Ferruccia, Sant'Antonio, Vignole, Olmi, Valenzatico, Case Ferretti fino a Lucciano. «Le probabilità di trovare in breve tempo un oggetto così piccolo - osserva il direttore del Museo di scienze planetarie Marco Morelli - sono molto basse, per questo facciamo un appello anche ai cittadini. Preghiamo chi possiede orti, giardini e vivai nella fascia indicata di controllare il terreno e, se è possibile, dare un'occhiata anche sui grandi tetti delle aziende».

Cosa fare se si trovano i frammenti

Gli esperti di Prisma sottolineano che nel caso in cui ci si dovesse imbattere in rocce sospette, caratterizzate da "angoli smussati" e avvolte da una "patina oscura", sarebbe importante contattarli immediatamente. Anche perché il valore commerciale di un meteorite si ottiene solo dopo l'avvenuta classificazione da parte di un ente di ricerca certificato. Nel comunicato stampa è indicato anche anche un elenco con le raccomandazioni per la raccolta in sicurezza di un prezioso oggetto spaziale: fotografare il meteorite prima di raccoglierlo e mappare la zona del ritrovamento; non toccare il meteorite con le mani e non avvolgerlo nella plastica, ma utilizzare un foglio di alluminio (per raccoglierlo e avvolgerlo); non alitare sul meteorite; riporre il meteorite in un primo vaso di vetro e poi in un secondo a chiusura ermetica e con assorbi umidità. La caccia al sasso spaziale è appena iniziata.

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA