Meteo, dalla Vigilia di Natale a Santo Stefano tra pioggia e neve: ecco dove colpirà il maltempo

Sarà un Natale all'insegna del maltempo: è arrivata la conferma. Ecco le previsioni metereologiche per le festività

Meteo, dalla Vigilia di Natale a Santo Stefano con due perturbazioni: ecco dove colpirà il maltempo
3 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Dicembre 2021, 14:57 - Ultimo aggiornamento: 24 Dicembre, 12:22

È arrivata la conferma, sarà un Natale all'insegna del maltempo questo del 2021. Natale e Santo Stefano saranno caratterizzati da perturbazioni e già da domani, nella vigilia di Natale, l'alta pressione che ha avvolto, anche, l'Italia in questi giorni lascerà spazio alle prime infiltrazioni di aria umida in arrivo dai quadranti occidentali. Arrivano deboli piogge su parte del Nord e sulle regioni tirreniche. Le perturbazioni provienienti dall'oceano Atlantico porteranno pioggia, temporali e neve copiosa sulle montagne. Ma non sarà così per tutti, alcuni verranno anche scaldati da qualhe raggio di sole. Il tempo comunque è destinato a peggiorare, ma andiamo con ordine e vediamo tutti i dettagli forniti da 3B Meteo.

Dalla Vigilia a Santo Stefano: le previsioni Meteo

Vigilia di Natale - Già da domani vedremo i primi cambiamenti: un primo impulso instabile raggiungerà il nostro Paese provocando un generale aumento delle nubi su gran parte del Nord e su alcuni settori del Centro, con il rischio anche di precipitazioni specie sulla Liguria e sull'alta Toscana.Anche tra Lazio e Campania sono attesi piovaschi. Col passare delle ore alcune piogge potranno estendersi anche al basso Piemonte, alla Lombardia, all'Emilia Romagna e, infine, al Veneto.

Natale - Perturbazione in transito su parte d'Italia con coinvolgimento soprattutto delle regioni centro-settentrionali tirreniche, Sardegna e tratti della Val Padana: piogge e rovesci più frequenti su Spezzino, alta Toscana e basso Friuli. Nella prima parte della giornata qualche pioggia o rovescio anche su ovest Alpi (nevoso dai 1400m), basso Piemonte, Lombardia centro-meridionale, ovest Emilia e Triveneto con debole neve sulle Prealpi centro-orientali dai 1000m. In giornata piogge in estensione a Umbria, Marche e Abruzzo (specie interno), locali sconfinamenti entro fine giornata a Campania, Molise e alta Puglia. Asciutto su alta Val Padana, Alpi settentrionali, Puglia meridionale e rimanenti settori del Sud Italia, con schiarite a tratti ampie. Temperature in ulteriore aumento e ventilazione tesa dai quadranti meridionali.

Santo Stefano -  La perturbazione si allontana verso est dall'Italia, ma sarà ancora in grado di dar luogo ad una certa instabilità sulle regioni tirreniche, con piogge e rovesci sparsi in temporanea attenuazione nelle prime ore della giornata. Seguirà però a breve distanza una nuova perturbazione, responsabile di una recrudescenza delle piogge e dei rovesci su Levante Ligure, Emilia Romagna, Lombardia sudorientale, basso Veneto, Friuli VG, Sardegna e settore tirrenico centro-settentrionale, più intensi tra Toscana, Lazio, Umbria e alta Campania. Qualche pioggia in arrivo in giornata anche su Abruzzo, Molise e alta Puglia. Un po' di neve sull'Appennino Tosco-Emiliano dai 1800m. In serata fenomeni in attenuazione sull'alto settore tirrenico. Asciutto con qualche schiarita su Alpi e settore ionico. Temperature stabili e ventilazione moderata o tesa sudoccidentale.

Un'evoluzione climatica «piuttosto caotica» a cui anche gli esperti faticano a star dietro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA