Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Meteo, il gelo invade l'Italia nei giorni della merla: neve anche in pianura

Meteo, il gelo invade l'Italia nei giorni della merla: neve anche in pianura
3 Minuti di Lettura
Martedì 29 Gennaio 2019, 09:04 - Ultimo aggiornamento: 13:20

I tre giorni della merla portano il gelo sull'Italia. Vesuvio imbiancato dalla cima fino alle quote più basse: ecco come si presenta, questa mattina, il vulcano più famoso al mondo a chi lo guarda da Napoli e dai comuni della provincia. Lo strato di neve, formatosi a causa delle piogge delle scorse ore, ricopre per intero la vetta fino a scendere giù. Al momento tra Napoli e provincia le temperature sono fredde e il cielo è nuvoloso. 

Temporali e raffiche di vento, allerta fino a martedì a Roma
Giorni della merla in arrivo: con il grande freddo, primavera attesa in anticipo
 


Arriverà la neve in pianura sull'Italia Centro-Settentrionale, tra mercoledì e venerdì con accumuli localmente abbondanti specie sulle regioni Occidentali (Piemonte fino a Torino, Lombardia fino a Milano, Emilia Romagna). In questi giorni, una serie di vortici instabili si tufferanno nel Mediteranno dalla Francia, richiamando aria fredda dal Nord Europa. L'isolamento di questa serie di vortici (almeno 3) tra Mar Ligure e Tirreno, richiamerà aria mite e umida da Sud che, mescolandosi con quella fredda da Nord, creerà un mix perfetto per veder nevicare fino in pianura al Nord. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it avverte che il peggioramento verrà diviso in due step: il primo mercoledì con i fiocchi bianchi che cadranno su diverse città del Nord con accumuli tra 5 e 10 cm (neve possibile anche a Genova). Tra le città che molto probabilmente verranno imbiancate ritroviamo Torino, Cuneo, Asti, Alessandria, Vercelli, Milano, Varese, Pavia, Piacenza, Monza, Lodi, Parma, Bologna, Reggio Emilia, Trento, Bolzano. Il secondo step comincerà giovedì sera ancora con tantissima neve al Nordovest e fino a metà giornata di venerdì 1 febbraio. Il direttore Sanò avvisa anche che tra venerdì 1 e sabato 2 la forte perturbazione in arrivo causerà una fase di diffuso maltempo al Centro-Nord con rischio nubifragi su Alpi, Prealpi, Liguria, Toscana, Sardegna e Lazio.
 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA