MIGRANTI

Matrimonio misto: in una coppia su 10 all'altare un coniuge è straniero

Venerdì 27 Settembre 2019
Matrimonio misto: in una coppia su 10 all'altare un coniuge è straniero

Città del Vaticano - Fotografia di una Italia che cambia. Un matrimonio su dieci celebrato in Italia riguarda una coppia formata da uno dei due coniugi di origine straniera. Le regioni in cui si concentrano i matrimoni misti vedono in testa la Lombardia, l'Emilia e il Veneto, le tre regioni in cui l'integrazione è maggiore e ha radici più solide.

Nel corso del 2017 sono stati celebrati 27.744 matrimoni con almeno uno dei coniugi straniero (+14,5% del totale dei matrimoni), in aumento rispetto al 2016 (+8,3%). Lo si legge nel XXVIII Rapporto Immigrazione 2018-2019 presentato oggi a Roma da Caritas e Migrantes. Nel 55,7% dei casi si tratta dell'unione di uomini italiani con donne straniere.

Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna raccolgono il 37,4% del totale nazionale dei matrimoni misti. Nel 2018 sono 65.444 i bambini nati da genitori entrambi stranieri (14,9% del totale delle nascite), in calo rispetto al 2017 (-3,7%), anche per effetto della diminuzione dei nuovi arrivi, e quindi dei flussi femminili in entrata, con il risultato che la popolazione straniera residente in Italia si presenta "invecchiata" rispetto al passato.

I dati al 31 dicembre 2018 relativi alle acquisizioni di cittadinanza attestano una flessione rispetto all'anno precedente (-23,2%), con 112.523 acquisizioni di cittadinanza di cittadini stranieri residenti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA