Napoli, blitz nel fortino della droga: arrestato il trans fidanzato di Maria Paola Gaglione, la ragazza morta a settembre

Martedì 23 Febbraio 2021
1
Napoli, blitz nel fortino della droga: arrestato il trans fidanzato di Maria Paola Gaglione, la ragazza morta a settembre

Maxi blitz nel napoletano: 24 persone arrestate dai carabinieri accusate di cessione di sostanze stupefacenti, reati in materia di armi e per i reati di furto in abitazione e rapina. Tra gli arrestati  c'è anche Cira Migliore, detto Ciro, il transgender fidanzato con Maria Paola Gaglione, la giovane morta la notte tra il 10 e 11 settembre scorsi, ad Acerra (Napoli) a causa di una rovinosa caduta dallo scooter guidato da Cira, inseguito dal fratello di Maria Paola, Michele Antonio Gaglione, in sella a una moto, contrario alla loro relazione. Il giovane è sotto inchiesta per omicidio preterintenzionale. Cira Migliore è accusata di essere un pusher: i carabinieri hanno documentato diversi cessioni che la vedono protagonista.

Maria Paola, il fratello Michele dal carcere: «Ho perso un pezzo del mio cuore, volevo solo portarla a casa»

Teatro dei fatti il Parco Verde di Caivano, degradato complesso residenziale alla periferia di Napoli, noto come importante piazza di spaccio dove si riforniscono pusher e trafficanti provenienti dal resto della Campania e da altre regioni. Dalle indagini coordinate dalla Procura di Napoli Nord e realizzate dai carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Casoria, è emerso che gli indagati prendevano contatti telefonici con gli acquirenti accordandosi su quantità e luogo di consegna della droga. Lo stupefacente veniva affidato per la consegna a soggetti incensurati o comunque di giovane età, in alcuni casi anche minorenni, e sempre in piccole quantità in modo da avere meno problemi con le forze dell'ordine.

Video

 

Ultimo aggiornamento: 09:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA