Mandragora scambiata per spinaci: 10 intossicati a Napoli. «Non mangiate queste verdure»

I carabinieri stanno ritirando a scopo precauzionale partite di verdura da alcuni fruttivendoli e market alimentari

Mandragora scambiata per spinaci: 5 intossicati a Napoli. «Non mangiate queste verdure»
3 Minuti di Lettura
Giovedì 6 Ottobre 2022, 12:16 - Ultimo aggiornamento: 13:07

Almeno 10 persone sono state ricoverate la scorsa notte a Pozzuoli (Napoli) per sospetta intossicazione da mandragora. Uno dei pazienti è in prognosi riservata. La mandragora è una pianta velenosa ed è stata probabilmente venduta per errore da fruttivendoli della zona, scambiata per spinaci o biete"Nessuno tocchi Ippocrate", il gruppo Fb che raccoglie operatori sanitari della provincia di Napoli, invita gli abitanti di Bacoli, Monte di Procida, Monteruscello, Quarto e Pozzuoli a «evitare di mangiare spinaci e bietole comprate nei giorni scorsi».

Napoli, 10 ricoverati per intossicazione: mandragora scambiata per spinaci

Si tratta di componenti di distinti nuclei familiari che avrebbero ingerito verdura probabilmente velenosa, acquistata in diversi negozi della zona. La sintomatologia riscontrata sarebbe infatti riconducibile alla mandragora, pianta che si sarebbe confusa con spinaci e biete. Accertamenti in corso di Asl e carabinieri. Dalle prime informazioni sembra che la verdura fosse sfusa e non imbustata. I carabinieri stanno ritirando a scopo precauzionale da alcuni fruttivendoli e market alimentari di Pozzuoli e Quarto alcune partite di verdura. Al lavoro i carabinieri della compagnia di Pozzuoli ed i Nas. 

Cosa è successo

Appartengono a tre famiglie diverse le 10 persone intossicate dopo aver consumato mandragora nei comuni flegrei e ricoverate all'ospedale di Pozzuoli. È il bilancio tracciato al momento dall'Asl Napoli 2 Nord. Allucinazioni e problemi gastrointestinali i sintomi rilevati. La stessa Asl ha allertato i pronti soccorso del territorio per eventuali arrivi di altri intossicati. Suoi tecnici della prevenzione sono in giro con Nas e Carabinieri di Pozzuoli per eventuali ritiri di verdura a scopo precauzionale. Quella finora sequestrata è verdura sfusa, quindi per quella confezionata non ci sono stati problemi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA