Maltempo, oggi temporali nel centro sud e neve sull'Appennino, scuole chiuse a Napoli, allerta della protezione civile. Le previsioni

Maltempo, oggi temporali nel centro sud e neve sull'Appennino, scuole chiuse a Napoli, allerta della protezione civile. Le previsioni
4 Minuti di Lettura
Sabato 26 Novembre 2022, 09:24 - Ultimo aggiornamento: 15:07

Maltempo al centro e al sud, cielo coperto e qualche schiarita al nord. Oggi, sabato 26 novembre, una forte perturbazione attraverserà l'Italia dalla Toscana alla Sicilaia. La protezione civile ha emanato già da ieri sera l'allerta arancione su parte di Lazio, Campania, Molise e sull'intera Sicilia. Allerta gialla su Campania e Molise, su parte di Emilia-Romagna, Toscana e Sardegna, sull'Umbria, Abruzzo, Puglia, Basilicata e Calabria. 

Meteo, le previsioni

Un'area di bassa pressione che insiste sul Mar Tirreno sarà responsabile di una fase di maltempo che coinvolgerà nella giornata di domani gran parte delle regioni centro-meridionali, favorendo successivamente anche un'intensificazione dei venti dai quadranti orientali su gran parte dell'Italia.

In particolare, rende noto ancora la Protezione civile, oggi sono previste precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulle zone appenniniche dell'Emilia-Romagna, sui settori costieri della Toscana, sul Lazio centro-meridionale, Campania, Abruzzo, Molise e Sicilia, in estensione, dal mattino, su Calabria, Basilicata e Puglia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, attività elettrica e forti raffiche di vento. Dalle prime ore di domani sono attesi, inoltre, venti da forti a burrasca a prevalente componente settentrionale od orientale su Emilia-Romagna, Toscana, Umbria e Lazio, in estensione a Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia. Previste mareggiate lungo le coste esposte.

Scuole chiuse a Napoli

In conseguenza dell'avviso di allerta arancione diramato dalla Protezione civile per l'intera giornata di odierna - con venti molto forti, piogge e locali temporali, anche di forte intensità - resteranno chiuse le scuole e i parchi cittadini a Napoli. Lo rende noto il Comune. Rimarranno chiusi anche il Castel dell'Ovo ed il Maschio Angioino, mentre i cimiteri cittadini, aperti solo di mattina, saranno aperti considerando che l'intensità dei venti crescerà nelle ore pomeridiane. Il Comune «raccomanda alla cittadinanza di limitare gli spostamenti a quelli strettamente necessari».

La situazione a Roma e nel Lazio

Il maltempo, come riporta 3bmeteo.com, iniziato ieri nel tardo pomeriggio con forti piogge, prosegue oggi con pioggia in particolare su Ostia e fino ai quartieri centrali. Dichiarata l'Allerta Gialla fino a stasera. Si prevedono sul Lazio precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale e forti raffiche di vento. Allerta Arancione, invece, sul basso Lazio.

Vento forte in arrivo, scatta l'allerta meteo nel Reatino

Diluvio sulla Capitale

Segnalazioni di pioggia forte sono arrivate ieri sera da tutta Roma sui social. Eur,  Tre Teste, Centro storico. 

Il bollettino dell'allerta arancione 

Il Centro Funzionale Regionale ha effettuato la valutazione dei Livelli di Allerta/Criticità e pertanto inoltrato un bollettino con validità fino alla sera di sabato 26 noevembre con allerta arancione per criticità idrogeologica, criticità idrogeologica per temporali e criticità idraulica sui bacini costieri sud del Lazio. Emessa inoltre allerta gialla per vento. La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio ha diramato l'allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda, che per ogni emergenza la popolazione potrà fare riferimento alle strutture comunali di Protezione civile alle quali la Sala Operativa Regionale garantirà costante supporto.

Le previsioni per oggi 

Sulla Capitale e provincia, variabilità oggi piogge e rovesci di debole/moderata intensità, migliora nel pomeriggio, schiarite più ampie in serata. Attesa neve in Appennino specie Abruzzo e settori di confine con il Lazio a 1400/1500 metri. Venti, moderati dai quadranti meridionali al mattino, in rotazione e rinforzo di grecale nel pomeriggio. Mare molto mosso. Temperature, in aumento le minime con valori intorno ai +11/12 gradi, in calo le massime con valori intorno ai +13/15 gradi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA