MALTEMPO

Maltempo, nubifragi e tempeste di vento: auto travolta dal torrente, un morto in Friuli. Allerta in 14 regioni

Sabato 21 Dicembre 2019
Maltempo, piggia e tanto vento: domani raffiche fino a 130 orari, ma da lunedì cambia tutto

Sabato e domenica con tantissima pioggia. Attenzione a domenica con tempeste di vento e temporali su Sardegna e  coste di Lazio, Campania, Calabria e Sicilia, raffiche fino a 130 km/h. Allerta anche per Friuli, Lombardia, Liguria, Veneto,  Trentino, Emilia, Toscana, Molise e Umbria. Lunedì, invece cambia tutto, il maestrale impetuoso spazzerà i cieli, mari grossi, ma sole prevalente. Dalla Vigilia e poi Natale alta pressione e tempo soleggiato, ma con clima via via più freddo. Così gli esperti de ilMeteo.it.

UN MORTO TRAVOLTO DALLA CORRENTE
La strada era stata chiusa per l'allerta meteo ma, nonostante il divieto, ha deciso comunque di proseguire e di guadare il torrente, finendo travolto dalla corrente. È morto così un uomo in Friuli Venezia Giulia, tra Zoppola e Cordenons, in provincia di Pordenone. Le autorità locali, a causa del maltempo, avevano diramato un'allerta arancione, che comporta una serie di prescrizioni compresa la chiusura di alcune strade. Tra queste, quella dove è morto l'uomo, tanto che l'accesso era stato chiuso con una sbarra.

CASSIA, CROLLA UN TRATTO DI STRADA
Il maltempo che in queste ore ha imperversato in gran parte della regione e, in particolare, nel sud della Toscana, ha fatto crollare un tratto della strada statale Cassia, tra Abbadia San Salvatore e Radicofani (Siena), in Maremma. Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, si è immediatamente attivato e ha deciso di proclamare oggi stesso lo stato di emergenza per l'intero territorio regionale, per gli eventi meteo di queste ultime ore.

«La strada statale Cassia è interrotta e anche le strade provinciali intorno versano in condizioni di difficoltà - afferma il presidente - Ho già convocato una riunione per lunedì 23, con Anas, Provincia di Siena e con i Comuni interessati insieme ai tecnici della Regione. Faremo tutto il possibile per risolvere il problema e ridurre i disagi». La dichiarazione dello stato di emergenza si è resa necessaria anche per fare fronte ad altri problemi, come frane ed allagamenti, causati alla viabilità minore dalle intense precipitazioni che, da stanotte, stanno ancora continuando su buona parte della Toscana.

FIRENZE, VOLI DIROTTATI ALL'AEROPORTO
A causa del forte vento alcuni voli in arrivo all'aeroporto Vespucci di Firenze sono stati dirottati. Finora cinque gli aerei che non sono stati fatti atterrare nel capoluogo toscano con conseguenti ripercussioni anche per le previste ripartenze da Firenze dei voli dirottati.

A VENEZIA INCUBO ACQUA ALTA
«Valore Osservato alle ore 7.25 Diga Lido 115 cm, Punta Salute 119 cm, Burano 119 cm, Chioggia 111 cm». Lo scrive in un tweet il Centro Previsioni e Segnalazioni Maree in un aggiornamento sull'acqua alta a Venezia. Per questa mattina, infatti, era previsto un nuovo picco.

 

PESARO URBINO
Due donne sono rimaste ferite quando un grosso pino, schiantato dal vento, è caduto sulla loro auto. e' successo a Urbania, in provincia di Pesaro e Urbino. Sul luogo i Vigili del fuoco e il 118. Forti raffiche di vento, con rami e piante cadute sono state segnalate in altre località delle Marche.

 


AUTO INTRAPPOLATA
Un'auto con quattro persone a bordo è rimasta bloccata in un sottopasso allagato al bivio di Ravi nel comune di Gavorrano (Grosseto), a causa del maltempo che sta interessando la zona dove è stata emessa allerta arancione. L'auto è stata recuperata dai vigili del fuoco e le quattro persone sono incolumi. Sempre a causa del maltempo ci sono alberi pericolanti nel comune di Montieri, in località Gabellino, e nel comune di Cinigiano dove due piante sono cadute occupando la sede stradale.

 


PERICOLO NEVE IN FRIULI

Il maltempo mette a rischio l'apertura degli impianti sciistici in Friuli Venezia Giulia. «Le perturbazioni attualmente in corso e le previsioni per i prossimi giorni rendono infatti incerta e in costante evoluzione l'attivazione degli impianti nei poli sciistici del Friuli Venezia Giulia». Lo comunica PromoTurismo Fvg che informa come, a oggi, Forni di Sopra è l'unico polo sciistico a garantire l'apertura parziale delle piste: saranno aperte da oggi in area Varmost le seggiovie n. 1-2-3, le piste Varmost 3 - Varmost 2 - Senas - Variante Varmost 2  e il collegamento V3-V2. Gli aggiornamenti - conclude PromoTurismo Fvg - saranno comunicati nella sezione infoNEVE di ogni località sul sito www.promotur.org.  

ALLERTA ROSSA A PALERMO
Giardini e ville comunali chiuse oggi a Palermo. La chiusura in via precauzionale è stata disposta dall'Amministrazione comunale. Per oggi, infatti, sono previsti venti forti sud-occidentali, con raffiche di burrasca o burrasca forte. La decisione è stata adottata a livello precauzionale anche se non vi è allerta meteo emessa dalla Protezione civile.

Ultimo aggiornamento: 12:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA