Macerata, ex calciatore di 39 anni si lancia dal ponte del cimitero e muore

Sabato 2 Novembre 2019
Macerata, si lascia cadere dal ponte del cimitero: inutili i soccorsi, muore un uomo di 39 anni

MACERATA - Tragedia questa mattina a Macerata, dove un uomo di 39 anni è morto dopo essersi lasciato cadere del ponte del cimitero. La vittima è Mauro Arigoni, conosciutissimo in città per il suo passato da calciatore. L'anno scorso è stato anche vice allenatore dell'Atelico Macerata in seconda categoria. 

Mamma divorzia e uccide i tre figli di 7, 9 e 11 anni, poi si toglie la vita
Madre trova la casa devastata dopo il party del figlio: il ragazzo, rimproverato, si impicca

L'allarme era partito dai passanti, numerosi in zona per la festività del 2 Novembre, che avevano visto l'uomo aggirarsi sul ponte e camminare sui binari. Ma purtroppo all'arrivo dei soccorsi l'uomo si era già lasciato cadere. Immediato l'intervento del 118 con l'attivazione anche dell'eliambulanza, ma purtroppo i soccorsi si sono rivelati vani: roppo gravi le conseguenze della caduta. Sul posto anche gli agenti della Polizia municipale, chiamati a chiarire i contorni della vicenda. Non ci sono molti dubbi, però, che si sia trattato di un gesto volontario, un suicidio.

Ultimo aggiornamento: 19:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani