CORONAVIRUS

Luca muore pochi giorni prima di sposarsi a 37 anni: «Trattato come paziente covid, ma era negativo»

Giovedì 23 Aprile 2020 di Alessia Strinati
Luca muore pochi giorni prima di sposarsi a 37 anni: «Trattato come paziente covid, ma era negativo»

Dovevano sposarsi lo scorso 18 aprile a Bosconero, nel torinese, ma purtoppo non potrà andare all'altare. Sharon Giachino, 27 anni, e Luca Cristina, 37 anni, non hanno potuto realizzare il sogno delle nozze perché Luca è morto qualche giorno prima della data fissata. 

Coronavirus, morto epidemiologo Andrea Farioli, i colleghi: si sentiva stanco ma non voleva mollare

Luca era stato trattato come un paziente con il coronavirus, curato perché i medici credevano avesse il covid-19 ma in realtà sarebbe morto a causa del tumore che lo aveva colpito. Tre tamponi hanno escluso il contagio con il covid, ma nonostante questo, spiega la famiglia, era stato trattato come paziente infetto. 

Coronavirus: muore a 38 anni Daniel, il gigante buono

«Il destino ha deciso di dividerci ingiustamente. Sei l’amore della mia vita e sarai sempre nei miei pensieri e nel mio cuore», ha scritto la futura moglie su Facebook. E ha aggiunto: «Il matrimonio era tutto quello che mancava alla nostra vita insieme. Ti ho promesso che mi risolleverò per i nostri figli. Sarò forte come tu mi volevi». Luca aveva scoperto di essere malato di cancro lo scorso 30 marzo, nonostante la malattia aveva scelto di sposarsi lo stesso con Sharon.

Ora la famiglia aspetta l'esame dell'autopsia per capire cosa possa aver colpito letalmente i polmoni di Luca. Le complicazioni dei suoi polmoni hanno spinto i medici a trattarlo come un paziente covid, anche se i tamponi hanno sempre dato esito negativo. 

Ultimo aggiornamento: 24 Aprile, 16:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA