Lorenzo Bastelli, morto a 14 anni. La mamma aveva lanciato un appello per scrivergli: «Gli avete regalato un sogno»

Un mese fa tantissimi avevano risposto all'appello della mamma Francesca inviando lettere e pensieri per non farlo sentire solo

Bologna, Lorenzo Bastelli non ce l'ha fatta: in migliaia avevano mandato lettere al 14enne malato di tumore
3 Minuti di Lettura
Martedì 22 Novembre 2022, 12:22 - Ultimo aggiornamento: 23 Novembre, 09:12

Lorenzo non ce l'ha fatta. La sua storia aveva commosso l'Italia e centinaia di persone avevano mandato lettere di auguri e pensieri, rispondendo all'appello lanciato dalla mamma per non farlo sentire solo. Ma questa notte la situazione di Lorenzo Bastelli, 14enne di Bologna malato di tumore (Sarcoma di Ewing) è peggiorata ancora e non c'è stato nulla da fare. È stata la mamma a dare il triste annuncio sui social: «Lorenzo ci ha lasciato alle 2.22 di oggi 22/11/22. Si è addormentato tra le mie braccia sereno, mi ha sussurrato in questi giorni sempre "mamma ti amo"». 

Il figlio ha il sarcoma di Ewing, l'appello della mamma sui social: «Scrivetegli tante lettere, aiutatelo a distrarsi»

Il post sui social

Le parole della mamma sono state accompagnate da centinaia di messaggi di sostegno e supporto da parte di tanti che conoscevano la storia di questa famiglia: «Vorrei poter dire che è stato tutto semplice ma, nonostante la sua voglia di vivere immensa fino alla fine, la situazione da venerdì era peggiorata tantissimo» ha scritto la donna. E ancora:«Sono sicura che Lorenzo abbia vissuto l’ultimo mese delle sua vita dentro a un sogno, nonostante il dolore fisico, grazie a tutti quelli che gli hanno voluto bene, grazie a all’amore immenso che ha sentito da parte di un mondo intero e da parte nostra che lo abbiamo amato più di quanto umanamente possibile. Grazie abbracciaci tutti amore mio, ma ancora di più abbiamo bisogno di sentire che sei libero di brillare più forte che puoi». 

 

L'appello della madre: «Scrivetegli lettere per non farlo sentire solo»  

L'iniziativa delle lettere era nata per caso un mese fa. La mamma di Lorenzo aveva lanciato sui social un appello a inviare cartoline e messaggi per sostenere il figlio durante i lunghi periodi di terapia. Un modo per non pensare alla malattia, per distrarsi e scoprire un po' del mondo fuori. Inaspettatamente in tantissimi hanno risposto all'appello della famiglia e a Castel San Pietro Terme, all'indirizzo di residenza di Lorenzo (studente del primo liceo scientifico) sono arrivate migliaia di lettere, pensieri e saluti. Per un mese in tanti lo hanno sostenuto cercando di stargli vicino. Fino alla notizia di oggi, quella che nessuno avrebbe voluto mai sentire.   

© RIPRODUZIONE RISERVATA