Migranti, incessanti gli sbarchi a Lampedusa: oggi altri 102 arrivi. Hotspot al collasso, 160 persone trasferite a Crotone

Lampedusa, incessanti gli sbarchi di migranti: oggi altre 102 persone. Hotspot al collasso
4 Minuti di Lettura
Lunedì 2 Agosto 2021, 14:47 - Ultimo aggiornamento: 17:30

Non si fermano gli arrivi a Lampedusa. L'isola della Sicilia è protagonista ancora di uno sbarco di migranti. Un barcone con 102 persone a bordo, tutti uomini subsahariani, è stato intercettato dagli uomini della Capitaneria di porto. Tutti, dopo un primo triage sanitario, sono stati condotti nell'hotspot di contrada Imbriacola, dove si trovano già 1.054 ospiti a fronte di una capienza di 250 posti. Il centro di accoglienza è al collasso. Per alleggerire la struttura, è previsto un trasferimento di migranti sulla nave quarantena Adriatico che farà da transfert verso un porto siciliano. La Prefettura di Agrigento, d'intesa con il Viminale, lavora ai trasferimenti per alleggerire la pressione sul centro di contrada Imbriacola. Ottantuno migranti hanno lasciato stamani stesso l'isola a bordo del traghetto di linea diretto a Porto Empedocle, altri 80, invece, saranno imbarcati stasera sul Cossyra. Per entrambi i gruppi la destinazione finale è Crotone. Ieri quattro sbarchi avevano condotto sulla più grande delle Pelagie 84 migranti, tra cui una donna. Da giorni sull'isola si susseguono le operazioni di soccorso, con gli uomini della Guardia di finanza e della Capitaneria di porto impegnati senza sosta. 

Lampedusa, l'allarme social

Tutto era iniziato poco prima della mezzanotte del 31  luglio con un tweet in inglese: 350 persone a rischio di annegamento. La richiesta di soccorsi raccolta subito da Sea Watch, con la drammatica descrizione di una barca di legno alla deriva e la denuncia di trovarsi da soli di fronte a una situazione già vista. Alla fine i naufraghi, la cui provenienza è al momento sconosciuta, sono stati soccorsi e curati su due imbarcazioni delle ong.  

Il punto della situazione

Solo ieri infatti erano undici gli sbarchi, con un totale di 191 migranti, si sono registrati a partire dalla tarda serata del 31 luglio e fino alla mattinata del 1 agosto a Lampedusa. Otto, con un totale di 120 persone, gli approdi prima di mezzanotte del 31 luglio che hanno portato, per la giornata dell'altro ieri, a complessivi 16 sbarchi con un totale di 270 persone. Dall'alba in poi, ieri, gli approdi sono stati invece 3. Nella serata di ieri, la Cp319 della Guardia costiera ha bloccato, nelle acque antistanti all'isola, prima un gruppo di 23 tunisini, fra cui 3 donne; poi altri 11, altri 10 , altri 17 e altri 20.

I migranti

La guardia di finanza, nel frattempo, ha rintracciato a Cala Palme 5 tunisini, fra cui 1 minore, che erano sbarcati autonomamente. La motovedetta Cp289 ha intercettato, invece, a 10 miglia dalla costa un barchino di 5 metri con a bordo 13 tunisini, fra cui una donna e un minore. Prima della mezzanotte, la motovedetta Gdf Avallone ha soccorso 21 subsahariani e tunisini. Alle 2,50, la motovedetta Cp289, a 9 miglia da Lampedusa, ha bloccato un barcone con 44 persone, fra cui una donna: Hanno dichiarato d'essere scappati da Bangladesh, Egitto e Sudan. I carabinieri di Lampedusa, coordinati dalla compagnia di Agrigento, a molo Madonnina, hanno fermato 10 tunisini che erano sbarcati senza alcun allarme, né soccorso. Infine, la motovedetta Gdf Pv4 Avallone ha intercettato, a 7,7 miglia dalla costa, un barchino di 6 metri con a bordo 17 tunisini. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA