Jova Beach Party, nuovi guai: tempesta di sabbia in Abruzzo a causa delle siepi rimosse

Sabato 14 Settembre 2019 di Piergiorgio Orsini
Jova Beach Party, nuovi guai: tempesta di sabbia in Abruzzo a causa delle siepi rimosse

Un'improvvisa tempesta di sabbia, causata dal Grecale che soffiava con forte intensità, ha interessato giovedì pomeriggio tutta la zona della riviera di Montesilvano che ha ospitato il Jova beach party. «Erano le 18 circa - ha riferito un giovane che faceva jogging sul marciapiede lato mare - quando siamo stati quasi accecati dalla sabbia spinta dal vento. Un turbinìo che ha invaso il marciapiede, la pista ciclabile ed in parte viale Aldo Moro. La causa? Le siepi antisabbia (molte delle quali rinsecchite e prive di manutenzione) sradicate dalle ruspe qualche giorno prima del concerto e non sostituite con le cosiddette fioriere, che l'amministrazione aveva promesso».

Jovanotti e le polemiche sul tour: «Mondo ambientalista inquinato come le fogne»
 


L'assessore ai lavori pubblici Damiana Rossi ha chiesto qualche giorno di tempo per risolvere il problema. «Quelli che diffondono notizie allarmanti - ha aggiunto l'assessore Alessandro Pompei - sono sempre le stesse persone e non ammettono che eventi del genere sono molto rari, ma presto rimedieremo».
 
 

I muretti dell'amore, come propongono alcuni consiglieri di minoranza, non sarebbero utili, perché impedirebbero altre manifestazioni future. Ma i muretti dell'amore (si trovano sulla riviera nord) così ribattezzati, perché consentivano ai fidanzatini di sedersi a parlare, specie nelle serate estive (opere realizzate durante l'amministrazione Cordoma) hanno svolto bene la loro funzione. La nuova amministrazione, all'indomani del Beach party, ha ipotizzato di collocare delle fioriere mobili, al posto delle siepi sradicate, che da anni erano invase di cartacce ed ospitavano topi di varia misura.

Ora al di là delle soluzioni che saranno adottate (speriamo le più valide) i cittadini chiedono che si intervenga in tempi brevi; la sabbia sospinta dal vento, che finisce sulla strada, con l'inverno ormai prossimo, costituisce un grosso pericolo per la circolazione. Chi transita di notte sul lungomare, spesso non si accorge degli accumuli di sabbia sulla carreggiata e rischia di sbandare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma