Jerry Calà mattatore al party di chiusura degli Internazionali: «Ai giovani dico meno selfie e più fatti»

Lunedì 20 Maggio 2019
Non sarebbe azzardato parlare di un "effetto Jerry Calà", ovvero di quello speciale fenomeno che, nel nome della musica che ha fatto da colonna sonora a intere generazioni, riesce, ancora a oggi, a trascinare un pubblico che oscilla dai 20 ai 60 anni. Sarà la nostalgia per i tempi andati? O la curiosità dei giovani per quello che hanno vissuto i genitori? Difficile dirlo. Quel che è certo, è che quando Jerry sale sul palco - con un format che sta facendo il giro dell'Italia by night - non c'è carta d'identità che tenga, si viene tutti coinvolti in quello speciale Best Hits di decenni andati: come è successo la scorsa notte, nello spazio Magnolia, per il party di chiusura degli Internazionali di tennis. Attenzione al passato, quindi, ma senza trascurare il presente, visto il pallino di Jerry per i "The Giornalisti" e il suo amico Tommaso Paradiso. Anche se il massimo del coinvolgimento si ottiene, sempre, con "Maracaibo". Ma ce n'è per tutti: da Patty Pravo a Ligabue, fino a Vasco Rossi. Un omaggio alla musica italiana, al nostro passato e, in fondo, un passaggio del testimone alle nuove generazioni.

(servizio Marco Pasqua, video Davide Fracassi/Ag.Toiati) Ultimo aggiornamento: 14:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma