Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pomeriggio 5, lettera choc di Freddy Sorgato: «Isabella Noventa è viva, è scappata per i debiti»

«Isabella Noventa è viva, è scappata per i debiti»: la confessione choc di Freddie Sorgato in una lettera
2 Minuti di Lettura
Giovedì 9 Maggio 2019, 19:06 - Ultimo aggiornamento: 22:38

​«Isabella Noventa è viva», è la dichiarazione choc di Freddy Sorgato, l'uomo accusato della sua morte. A Pomeriggio 5 parla il giornalista del Gazzettino spiegando che la redazione ha ricevuto una lettera dell'uomo dal carcere. «Isabella è viva, se n'è andata di sua volontà», si legge nella missiva. Sorgato è stato condannato in appello a 30 anni per l'omicidio della segretaria padovana. Stessa pena per la sorella Debora e 16 anni alla tabaccaia Manuela Cacco.

Delitto Noventa, i fratelli Sorgato intercettati in carcere: «Non riusciranno mai a trovare il corpo»

Delitto Noventa, niente sconti in Appello: confermati 30 anni ai fratelli Sorgato

 





L'ex fidanzato della 54enne scomparsa tre anni fa ha scritto tutto a stampatello mentre aspetta di arrivare in Cassazione. Il corpo di Isabella, scomparsa tra il 15 e il 16 gennaio del 2016, non è mai stato trovato. E il motivo lo spiega Sorgato: «In realtà lei non è morta, è viva ed è scappata da qualche parte per sfuggire ai tanti debiti contratti dalla sua famiglia».

Ci si chiede perché non abbia rilasciato questa confessione pur continuando a proclamarsi innocente. Nel frattempo la sua villa di Noventa Padovana è all'asta e il denaro della vendita andrà alla famiglia di Isabella. Il ballerino l'aveva comprata con i proventi della vendita illecita di gasolio. La casa gli era costata 370mila euro. Su di lui non si è soffermata anche la magistratura penale, ma anche quella tributaria.Negli anni Sorgato avrebbe fatto girare un milione di euro quasi tutto in nero, comprando case, macchine di lusso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA