Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Aviaria, due focolai a Prato sotto sorveglianza della Asl. I proprietari: «Polli trovati morti»

A Montemurlo e Vernio l'influenza aviaria ha colpito 2 allevamenti a 30 km di distanza

Aviaria, polli morti a Prato sorveglianza Asl sul focolaio
2 Minuti di Lettura
Martedì 22 Febbraio 2022, 14:28 - Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio, 10:47

Altri casi di influenza aviaria in Toscana. La Asl Toscana Centro ha istituito una zona di protezione nel raggio di 3 km dal focolaio e di sorveglianza in un raggio di 10 chilometri dopo la verifica di alcuni casi di influenza aviaria nei polli in due allevamenti nella provincia di Prato, uno a Montemurlo e uno a Vernio, a 30 km di distanza. 

 

L'allarme degli allevatori insospettiti dai polli morti

I casi di influenza aviaria sono stati rilevati in due distinti allevamenti familiari dopo i decessi improvvisi di alcuni polli. I proprietari, allarmati da un precedente caso a Campi Bisenzio
(Firenze), hanno inviato le carcasse agli istituti zooprofilattici di Firenze e Pisa, che hanno confrontato i risultati con colleghi dei laboratori dl Veneto e quindi hanno confermato la presenza del virus. I volatili nei due allevamenti sono stati tutti immediatamente soppressi. La Asl ha stabilito le misure precauzionali nelle aree colpite dal fenomeno. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA