INSTAGRAM

Salerno, Giulia perde una gamba a 18 anni per salvare l'amica, lei fa partire una raccolta fondi

Venerdì 7 Agosto 2020 di Nicola Sorrentino
1
Perde una gamba per salvare l'amica, lei fa partire una raccolta fondi

Una raccolta fondi per aiutare Giulia Moscariello, la ragazza di 18 anni di Cava de' Tirreni, rimasta vittima giorni fa di un incidente stradale, che le è costato l'amputazione di una gamba. La giovane si trovava su di un muretto, vicino al McDonald's in via Nazionale, con un'amica. Ed è proprio la sua amica, Chiara Memoli, che giorni fa nel lanciare un crowdfunding ha già raccolto la cifra di 20.000 euro.

LEGGI ANCHE Maya Gargiulo, chi era la ragazza investita e uccisa a Napoli. Amava il calcio: «Non portarmi a ballare....»

Un gesto d'amore per l'amica, che le ha in pratica salvato la vita. La ragazza aveva spinto la sua amica fuori dalla traiettoria di un'auto, guidata da un giovane, che si era poi schiantato sul muro, prendendo in pieno la 18enne. Il ragazzo è indagato dalla Procura di Nocera Inferiore per lesioni gravissime: «Ciao a tutti, sono Chiara - si legge nel suo annuncio in rete - la ragazza a sinistra della foto, mentre al mio fianco c’è Giulia, la mia migliore amica. Io e Giulia siamo rimaste coinvolte in un incidente stradale lo scorso 31 luglio. Eravamo sedute su un muretto, quando all’improvviso siamo state investite da un’auto. Giulia, seduta accanto a me, si è resa conto per prima del pericolo, e mi ha spinto salvandomi dal drammatico impatto. Io sono rimasta illesa ma la gamba sinistra di Giulia è rimasta compromessa. I sanitari, vista la grave situazione, pur di salvare la vita di Giulia, hanno deciso per l’amputazione. Ho deciso di organizzare questa raccolta per sostenere Giulia e la sua famiglia in tutte le spese che dovranno affrontare e per assicurarle il futuro che merita senza limitazioni.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Sempre e soltanto tu!🥰🔞

Un post condiviso da Chiara Memoli❄ (@_chiaramemoli) in data:


Giulia ha 18 anni, ha ancora una vita davanti e sogna di fare tantissime cose, ed io voglio fare in modo che possa prendere in mano la sua vita, realizzare tutti i suoi sogni ed esprimerle gratitudine per il suo gesto “eroico”. Se potete, anche solo con un piccolo gesto o condividendo la raccolta, sosteniamo Giulia per il prosieguo del suo cammino. Sicuramente sarete in tanti e vi sarò eternamente grata». Il suo appello ha raccolto subito centinaia di adesioni, con molte persone che hanno subito cominciato a donare una cifra in denaro per aiutare la giovane ragazza. L'incidente si era registrato intorno alle 3 di notte. Le due ragazze aspettavano i genitori per tornare a casa, dopo essere state ad una festa. L'auto aveva perso il controllo in prossimità di una curva, finendo sul marciapiede e poi contro il muretto, dove erano sedute le due. 

Ultimo aggiornamento: 9 Agosto, 12:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA