Incidente nel Bresciano, morte due ragazze di 20 anni sulla statale del Tonale

Sabato 30 Maggio 2020
Incidente nel Bresciano, morte due ragazze di 20 anni sulla statale del Tonale

La pizza in compagnia, il viaggio verso casa e lo schianto che le ha uccise sul colpo. Resta ancora da chiarire la dinamica dell'incidente avvenuto ieri sera in Vallecamonica, nel Bresciano, lungo la strada statale tra Esine e Darfo. Di certo c'è il bilancio pesantissimo: a perdere la vita due giovanissime amiche. Giulia Vangelisti di 21 anni, barista che dopo il diploma ottenuto lo scorso anno voleva riprendere gli studi, e Claudia Marioli di 20 anni, dipendente in un centro estetico della zona dopo aver frequentato la scuola di parrucchieri, sono morte sul colpo nelle lamiere accartocciate. Con la loro auto si sono scontrate frontalmente con la vettura sulla quale viaggiavano cinque operai albanesi e tunisini che avevano finito il turno di lavoro in Svizzera e stavano tornando a casa nella Bassa Bresciana.

Incendio in un campeggio a Terracina, le fiamme distruggono un modulo abitativo
 

 

Pioveva al momento dell'incidente e anche la velocità potrebbe aver influito. Pare che l'auto del gruppo di operai, una Audi, fosse in fase di sorpasso, ma non è ancora chiaro se siano state le due giovani, su una piccola Opel, ad invadere la corsia di marcia opposta. L'impatto è stato tremendo tanto che le vetture si sono praticamente distrutte e il lavoro dei soccorritori per estrarre i corpi è stato molto complicato. Giulia Vangelisti, che era al volante, e Claudia Marioli sono morte sul colpo. Entrambe si erano sentite poco prima al telefono con i rispettivi fidanzati che frequentavano da un paio di anni.

Aereo caduto nel Tevere, l'istruttore: «Daniele paralizzato dopo l'ultima manovra»

Feriti in modo molto grave anche due dei cinque stranieri che erano sulla seconda auto coinvolta e che lottano tra la vita e la morte in ospedale. Il racconto dei sopravvissuti sarà determinante ai fini delle indagini. La Procura di  Brescia con il pm Erica Battaglia ha aperto un'inchiesta per fare luce sullo schianto con i rilevi affidati alla Polizia stradale di Darfo, mentre in Vallecamonica la notizia delle due giovani vite spezzate ha segnato i paesi di Cividate Camuno, dove abitava con la famiglia Giulia Vangelisti, e di Esine, dove era invece residente Claudia Marioli. «Erano ragazze con una carica pazzesca, dinamiche e mai ferme» le descrive chi le conosceva. Sotto choc gli amici delle due ventenni, tra i primi ieri sera a sapere del tremendo incidente.​​

Incidente tra treno e rimorchiatore Fs, spunta l'ipotesi leva forzata: ha fatto scattare il verde sul binario occupato

 

Ultimo aggiornamento: 19:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani