Incendi in Sardegna, donazione del birrificio Ichnusa per acquistare un mezzo dei Vigili del fuoco

Incendi in Sardegna, l'aiuto del birrificio Ichnusa per acquistare un mezzo dei vigili del fuoco
3 Minuti di Lettura
Venerdì 30 Luglio 2021, 21:28

Dal birrificio Ichnusa un gesto concreto di vicinanza ai territori e alle comunità locali colpite dai devastanti incendi nel nordovest dell'isola. Il birrificio ha annunciato una donazione in favore della Protezione Civile Sardegna che verrà utilizzata per l'acquisto di un mezzo antincendio dotato di modulo Aib/Idro e un verricello con portata da 1.500 kg.

Lo annnuncia lo storico birrificio sarado che con questa donazione intende offrire il suo contributo per fronteggiare l'emergenza incendi, quest'anno di proporzioni davvero impressionanti. Per Matteo Borocci, direttore del birrificio Ichnusa siamo in «un momento delicato e difficile per la nostra isola, in cui è importante restare uniti e aiutarci l'un l'altro».

Catania, incendio alle porte della città: le immagini aeree dei Vigili del Fuoco

Le parole del direttore del birrificio Ichnusa

«Questa donazione alla Protezione Civile Sardegna è il nostro modo di dire grazie a coloro che stanno lavorando giorno e notte per garantire assistenza a chi ha perso tutto e per cercare di salvare la biodiversità, di valore inestimabile, nelle zone colpite», spiega Borocci. «Siamo già in contatto con le organizzazioni del territorio per capire, in base alle priorità, come potremo contribuire ulteriormente», conclude il manager.

Meteo, ondate di calore e sabbia nei prossimi giorni: ecco le regioni a rischio

La devastazione delle fiamme

Gli incendi divampati in Sardegna dal 23 luglio hanno devastato circa 20mila ettari di territorio. Le zone colpite vanno dal Montiferru alla Planargia, al Marghine. La provincia più colpita è quella di Oristano. Alimentate dai forti venti, le fiamme hanno divorato vegetazione, uliveti, pascoli e campi, aziende agricole, animali e un patrimonio ambientale di 70 anni, tra cui anche l'olivastro millenario di Sa Tanca Manna, a Cuglieri.

Ci sono 1.500 persone sfollate dalle abitazioni o dalle strutture in cui si trovavano, con la macchina dei soccorsi che ha mosso finora circa 7.500 persone tra forestali, personale antincendio dell'agenzia Forestas, Vigili del fuoco, volontari e Protezione Civile.

Incendi Sicilia, anche Palermo continua a bruciare

© RIPRODUZIONE RISERVATA