ULTIMA ORA

Ilenia Fabbri uccisa a Faenza, l'ex marito: «Mando uno a farle la festa». Sagoma ripresa dalle telecamere

Sabato 13 Febbraio 2021
Ilenia Fabbri uccisa a Faenza, l'ex marito: «Mando uno a farle la festa». Sagoma ripresa dalle telecamere

In almeno un paio di circostanze, uscendo da incontri con l'avvocato civilista che si stava occupando della loro separazione, l'ex marito ora indagato si sarebbe lasciato andare a sfoghi di questo tipo contro la ex moglie: se continua così, prima o poi le mando qualcuno «a farle le festa». Il particolare è stato riferito da una persona presentatasi spontaneamente al Commissariato di Faenza poco dopo l'omicidio della 46enne Ilenia Fabbri, trovata sgozzata sabato scorso nella sua casa di via Corbara a Faenza, nel Ravennate.

Delitto di Faenza, quando l'ex marito di Ilenia disse all'avvocato: «Mando qualcuno a farle la festa»

Faenza, il retroscena

La persona in questione, a verbale, ha specificato di avere ricevuto la confidenza direttamente dall'ex marito della defunta - il 53enne Claudio Nanni indagato per omicidio volontario pluriaggravato in concorso con persona ignota - nel periodo segnato da un contenzioso civilistico tra i coniugi seguito alla separazione nel 2018 e culminato con l'assegnazione della casa coniugale di via Corbara alla donna. Il giudice civile, pur riconoscendo che le risorse per l'acquisto erano in effetti giunte dall'uomo anche attraverso la vendita di un altro immobile, aveva lasciato la casa alla moglie, visto che l'intestazione dell'immobile a nome della donna non era risultata fittizia.

 

 

 

 

 

Omicidio Di Faenza, le ultime parole di Ilenia al suo assassino: «Chi sei?»

Ilenia Fabbri, la causa di lavoro

Più di recente, Ilenia Fabbri aveva promosso una causa di lavoro contro l'ex consorte lamentando mancati compensi per 100 mila euro legati alla sua collaborazione nell'impresa di famiglia: su questo fronte, la seconda udienza era stata fissata per il 26 febbraio. Altro elemento nuovo uscito nelle ultime ore dalle indagini della polizia coordinate dal pm Angela Scorza, è l'immagine di una figura scura captata da una telecamera privata non distante dalla scena del crimine e in un orario compatibile con quello del delitto avvenuto a cavallo delle 6. Gli inquirenti vogliono capire se possa trattarsi dell'uomo descritto dall'amica della figlia della vittima, rimasta quella notte a dormire nell'appartamento e testimone delle prime fasi dell'aggressione mortale: molto alto, ben piazzato, con spalle grosse e vestito di scuro.

Omicidio a Faenza, Ilenia Fabbri aveva fatto causa all'ex marito chiedendo 100mila euro

Le indagini proseguono

Era stata la giovane, infatti, alle 6.06 a dare l'allarme chiamando l'amica in quel momento in viaggio con il padre Claudio, ora indagato, in direzione Milano. Arianna, subito dopo, aveva chiamato la polizia temendo l'intrusione di un ladro. Alle 6.08, preoccupati per le grida, erano stati anche i vicini a chiamare in Commissariato. L'ex marito, sentito nell'immediatezza quando ancora era solo persona informata sui fatti, aveva riferito di non sapere della presenza dell'amica della figlia nell'appartamento. Le indagini della polizia Scientifica, della squadra Mobile di Ravenna e dello Sco di Roma proseguiranno ora nell'analisi di tutti gli elementi raccolti anche durante le perquisizioni a casa dell'indagato e nella sua officina oltre a quelle repertati nel corso dell'accertamento tecnico irripetibile eseguito tra giovedì e ieri sulla scena del delitto con l'uso di luminol.

Ilenia Fabbri, tutti i misteri: dall'assenza di impronte al garage trovato aperto

Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio, 16:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA