Giovani rapinatori e picchiatori ispirandosi al videogioco Gta: otto condanne da uno a nove anni a Monza

Giovani rapinatori e picchiatori ispirandosi al videogioco Gta: otto condanne da uno a nove anni a Monza
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 23 Ottobre 2019, 19:57 - Ultimo aggiornamento: 20:04

Rapinatori e picchiatori ispirandosi a Gta, uno dei pià diffusi videogiochi. Otto giovani brianzoli, processati in abbreviato con accuse a vario titolo per rapina aggravata e tentato omicidio, sono stati condannati a pene da uno a nove anni, questa mattina dal Gup di Monza. Si tratta di un gruppo di giovani arrestati dalla Polizia di Stato a partire dall'aprile scorso, tra cui vi erano anche minorenni, accusati di nove episodi di rapina e di un feroce pestaggio ai danni di un 32enne, nel centro di Monza.

Nonostante la concessione delle attenuanti generiche, le condanne hanno aderito nella quasi totalità alle richieste dell'accusa. Il pm Carlo Cinque, titolare del fascicolo di inchiesta sulla "compagnia del centro" che si ispirava al videogioco di gangster e violenti «Gta», parlando di «mentalità mafiosa» aveva chiesto condanne da uno a sedici anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA