Grosseto, donna di 32 anni uccisa a coltellate: fermato il marito che voleva dar fuoco alla casa

Grosseto, donna di 32 anni uccisa a coltellate: fermato il marito
2 Minuti di Lettura
Lunedì 7 Dicembre 2020, 10:59 - Ultimo aggiornamento: 12:35

Una donna di 32 anni è stata uccisa stamani nella sua abitazione a Pescia Fiorentina, frazione del comune di Capalbio (Grosseto). Secondo quanto appreso il marito della vittima, 39 anni, di nazionalità romena come la moglie, si trova ora in stato di fermo all'ospedale: sarebbe stato lui a ferire a morte con un coltello la giovane donna intorno alle 6 di stamani. Le indagini sono condotte dai carabinieri.

Salerno, badante uccisa: arrestato il figlio dell'anziana che accudiva

Anche la vittima dell'omicidio era una cittadina romena, e insieme al marito viveva nella dependance di una villa di cui erano i custodi. L'accoltellamento sarebbe avvenuto al culmine di una lite. Da quanto si apprende, sarebbe stato il 39enne a telefonare per chiamare i soccorsi, spiegando che era avvenuta una lite. L'uomo è stato trasportato in ospedale per lievi ferite, e lì è scattato il fermo.

Il 39enne, marito della donna uccisa oggi nel Grossetano, dopo l'omicidio potrebbe aver tentato di suicidarsi dandosi fuoco o incendiare l'abitazione per cancellare le tracce. Sono le ipotesi a cui stanno lavorando i carabinieri di Grosseto, intervenuti stamani dopo che l'uomo ha chiamato il 112 per avvertire che c'era stata una lite in casa, la dependance di una villa di cui facevano i custodi. Da quanto appreso, l'abitazione nella quale viveva la coppia era tutta sotto sopra e sono state trovate bruciature sulle suppellettili e sulla moquette a terra. Le indagini sono coordinate dal pm Valeria Lazzarini. Il 39enne, in stato di fermo, si trova ora in ospedale per lievi ferite e bruciature

© RIPRODUZIONE RISERVATA