Green Pass, paziente senza certificato respinta dal pronto soccorso a Modena: è polemica

Green Pass, paziente senza certificato respinta dal pronto soccorso a Modena: è polemica
2 Minuti di Lettura
Martedì 7 Settembre 2021, 13:11 - Ultimo aggiornamento: 13:14

Respinta dal pronto soccorso perché non aveva il Green pass. E' successo a Modena. Come riporta l'edizione modenese de Il Resto del Carlino, domenica scorsa una 24enne si era recata al Policlinico per una congiuntivite e arrivata al tendone dell'accesso principale, una addetta ai controlli di una compagnia di vigilanza le avrebbe detto che non poteva entrare senza il Green pass, obbligatorio solo per gli accompagnatori. In un secondo momento la giovane si è rivolta direttamente al pronto soccorso oculistico dove è stata accolta senza che le chiedessero nulla. La paziente ha fatto sapere che è pronta fare denuncia.

Green pass a scuola, come funzionerà: semaforo per i prof, sospensione al quinto giorno di rosso

Statali, smart working: le nuove regole, stretta su orari e controlli

Fratelli d'Italia ha presentato un'interrogazione. «Vogliamo sapere come la Regione valuta il comportamento dell'addetto al pre triage di pronto soccorso/check point, che avrebbe respinto un paziente in evidente stato di necessità» e se intenda «aprire un confronto con il suddetto ospedale al fine di verificare la circostanza e chiarire l'accaduto, nell'ottica che errori e discriminazioni simili non vengano più commessi».

La denuncia

Il paziente avrebbero riferito di essere pronto a denunciare il fatto, avvertendo le forze dell'ordine. Solo a quel punto ha avuto accesso al pronto soccorso. La Regione, come riportato sul sito il 14 agosto 2021, ricorda che - come previsto dal decreto legge del Governo del 23 luglio - serve il green pass per visitare i degenti, ma «in nessuna parte del decreto si legge come agli stessi pazienti sia richiesto il certificato verde Covid per poter accedere al reparto di pronto Soccorso». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA