Giulia Lazzari, strangolata dal marito, ancora uno sfregio: presi a calci i fiori depositati in sua memoria

Giovedì 24 Ottobre 2019 di Guido Fraccon
Giulia Lazzari, strangolata dal marito, ancora uno sfregio: ​presi a calci i fiori depositati in sua memoria

Giulia Lazzari non ha pace neppure da morta: i vandali hanno sfregiato la sua memoria. Erano presumibilmente ubriachi, almeno secondo le prime testimonianze, i ragazzi che nella tarda serata tra martedì e mercoledì, in piazza Cavour ad Adria, in provincia di Rovigo, forse per ammazzare la noia o forse perché non sono mai stati educati al rispetto e non è stata insegnata loro la pietà neppure di fronte a una tragedia come quella che sta vivendo Adria in questi giorni, hanno preso a calci e gettato in mezzo alla piazza alcuni mazzi di fiori che mani pietose avevano deposto sotto il portico del teatro comunale, nello spazio pensato dalla municipalità adriese per omaggiare la 23enne strangolata dal marito.

Strangolata dal marito, la figlia di Giulia levata ai nonni: i genitori di lei conoscevano la follia di Roberto

«Fatti brutta o ti uccido», il meme della vergogna: nei social si scherza sui femminicidi
 


 

 

Ultimo aggiornamento: 16:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma