Cappuccetto rosso non ha paura del bosco per la Giornata mondiale delle foreste

Cappuccetto rosso non ha paura del bosco per la Giornata mondiale delle foreste
di Giampiero Valenza
2 Minuti di Lettura
Venerdì 22 Marzo 2019, 14:00

Cappuccetto rosso non ha paura del bosco. Anzi. Con un video presentato anche in italiano (oltre alle 6 lingue ufficiali delle Nazioni unite), la Fao ha celebrato così la Giornata internazionale delle foreste, che l’Onu ha proclamato nel 2012 e che ricorre ogni 21 marzo. Per ricordare come sia importante il polmone verde per la vita della Terra, l’organizzazione internazionale ha voluto realizzare un breve cartone animato dove si vede la protagonista delle fiabe che da un momento di terrore per il bosco passa ad essere felice.

Il fatto che si conosca poco sulle foreste non deve sorprendere, visto che più della metà della popolazione mondiale vive in città (proporzione destinata a salire al 70% nel 2050). In ogni parte del mondo, infatti, le società sono sempre più scollegate dalla natura e più distanti dalle foreste e dalla comprensione del ruolo che queste hanno per la vita sulla terra.

Invece proprio dalle foreste, vengono diversi prodotti di tutti i giorni come l’aspirina (l'acido salicilico viene da un arbusto, la spiraea), le gomme da masticare (nate grazie alla linfa degli alberi), le palline da ping pong, il cioccolato, il dentifricio (a cui viene aggiunta cellulosa per avere la consistenza pastosa).

Ieri a Roma due classi delle scuole secondarie di primo grado sono state nella sede Fao per partecipare a un laboratorio interattivo condotto dagli esperti del laboratorio forestale.

Dopo la cerimonia (che ha visto protagonisti anche due studenti, uno di lingua italiana e uno di lingua inglese), gli alunni hanno partecipato a un’escursione alla pineta di Castel Fusano con esperti forestali dell’Ufficio territoriale carabinieri per la biodiversità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA