Giornata internazionale delle donne: gli auguri social di Forze Armate e Forze dell'Ordine

Giornata internazionale delle donne: gli auguri social di Forze Armate e Forze dell'Ordine
di Ebe Pierini
4 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Marzo 2021, 16:41

Video e dediche musicali, citazioni, disegni d’autore. Così Forze Armate e Forze dell’Ordine hanno scelto di festeggiare le donne in uniforme con un occhio rivolto ovviamente all’emergenza sanitaria in corso.  “Auguri a tutte le donne, a tutte le colleghe militari e civili che, ogni giorno, contribuiscono a difesa e sicurezza del nostro Paese e che operano per contenere l'emergenza sanitaria” si legge sulla pagina Facebook ufficiale del Ministero della Difesa. Lo Stato Maggiore della Difesa ringrazia tutte le donne con l’augurio che ogni giorno sia sempre un 8 marzo.

8 Marzo, Lagarde: pandemia costituisca opportunità per parità di genere

Suggestiva la scelta della banda dei carabinieri che ha eseguito “Quello che le donne non dicono” di Fiorella Mannoia che è stata cantata da una giovane carabiniera. L’Esercito sceglie di postare il brano “Bla Prinsen – Kavaleri Marsch” di Ellen Sandels eseguito dalle donne della banda militare. Le musiciste della banda della Marina hanno optato invece per un medley di Ennio Morricone.

 

Aeronautica e Marina postano sui social anche un video che riassume le varie professionalità delle donne che indossano l’uniforme.

La Guardia Costiera sceglie un disegno d’autore per festeggiare le sue donne. L’augurio per il personale femminile è affidato alla penna di Milo Manara.

La Polizia di Stato pubblica invece una gallery di foto di poliziotte e mimose ricordando che le donne sono da oltre 60 anni in prima linea per garantire la sicurezza di tutti.

La dirigente scolastica Luciana Leonelli "donna dell'anno" ed entra pure in Fondazione: «Il segreto è l'amore per il proprio lavoro»

La Guardia di Finanza affida il suo augurio alle delicatissima parole della poesia “Dedicato alle donne” di Madre Teresa di Calcutta. Le Fiamme Gialle celebrano inoltre l’ingresso delle donne nel loro gruppo sportivo avvenuto ormai 20 anni fa. In occasione della festa della donna, per festeggiare questo importante traguardo le Fiamme Gialle hanno voluto manifestare tutto il loro apprezzamento e la loro gratitudine alle proprie atlete attraverso due eventi simbolici. A Verona, presso la sede del Comando Provinciale ed alla presenza del Comandante, il colonnello Vittorio Francavilla, una delegazione del Gruppo Sciatori si è stretta intorno all’appuntato Sofia Goggia, che presso il capoluogo scaligero sta concentrando tutti i suoi sforzi per curare la frattura del piatto tibiale del ginocchio destro rimediata a seguito della brutta caduta dello scorso 31 gennaio a Garmisch-Partenkirchen da cui è derivata l’amara rinuncia ai Mondiali di Cortina, dove la campionessa gialloverde era tra le atlete più attese. Sofia, in uno dei momenti più difficili della sua carriera, si è vista consegnare dal suo giovanissimo collega, il finanziere Giovanni Franzoni, fresco vincitore delle uniche 2 medaglie azzurre, oro in supergigante ed argento in gigante, ai campionati Mondiali Juniores di Bansko, una penna con inciso il motto araldico della Guardia di Finanza “Nec recisa recedit”.  All’aeroporto di Malpensa una delegazione delle Fiamme Gialle dell’atletica, ha accolto la squadra azzurra al rientro dai campionati europei di Torun consegnando a Larissa Iapichino, Rebecca Borga ed Alessia Trost un omaggio floreale ed una lettera da parte di atleti, tecnici e dirigenti dei Gruppi Sportivi Fiamme Gialle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA