A processo i "gemelli grimaldelli" accusati di centinaia di furti in tutta Italia

Mercoledì 22 Maggio 2019
9
I gemelli del furto, Edmond ed Eduard Trushi, 33 anni, i fratelli albanesi accusati di aver messo in fila centinaia di razzie, sono finiti alla sbarra anche a Rovigo. Ieri, infatti si è aperto il processo che vede i due accusati di una serie di 16 fra furti tentati e compiuti, tutti concentrati in meno di due settimane, nell’estate del 2015, messi a segno in mezzo Polesine.

Il 20 giugno a Stienta ad Edmond vengono addebitati un tentato furto, fallito perché il padrone di casa si era accorto della presenza di estranei nella sua abitazione, e uno messo a segno portando via una borsa e un marsupio con ben 2.600 euro in contanti. Sempre la stessa sera, ma a Calto, all’altro fratello vengono addebitati un tentato furto, sventato dall’abbaiare del cane, e due furti messi a segno, uno dopo essere entrato con un foro sull’infisso di una finestra e rubando 500 euro, l’altro, sempre con lo stesso metodo, mettendo però le mani solo su 80 euro.


Ultimo aggiornamento: 11:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma